title_magazine

CinemAfrica a Bologna fa 10

a cura di Leonardo De Franceschi

La rassegna di cinema africano del Centro Donati compie dieci anni

Al via la decima edizione di CinemAfrica, una rassegna a cura dell’associazione studentesca Centro Studi Donati, che ogni anno mostra l’Africa attraverso film e documentari provenienti dai festival di cinema africano di tutto il mondo. Per la seconda volta in collaborazione con la Cineteca di Bologna, la manifestazione si svolgerà dal 16 al 18 ottobre al cinema Lumière. Uno sguardo all’Africa al di là degli stereotipi, per raccontare un continente ricco e multiforme, ancora oggi per lo più sconosciuto al mondo occidentale. Passione, riscatto, memoria del passato, sogni per il futuro sono i temi che attraversano le opere di questa edizione.

In apertura, venerdì 16 alle ore 21:00, Half of a Yellow Sun, storia d’amore e politica, affresco della Nigeria degli anni Sessanta, che, appena conquistata l’indipendenza, si trova lacerata dalla sanguinosa guerra civile del Biafra. Si prosegue, il giorno successivo, con The Forgotten Kingdom (sabato 17, ore 17:30), primo film girato in Lesotho, in cui un giovane ritorna alle proprie origini, riscopre le sue radici e trova l’amore. Un viaggio, questa volta nello spazio e nel tempo, è Soleils (sabato 17 ore 20:00), coproduzione Francia-Burkina Faso che traccia un ardito, ma non troppo, parallelo tra l’Illuminismo e la saggezza dell’antica cultura africana. Ultimo film della giornata (sabato 17, ore 22:30) Timbuktu, in cui il regista mauritano Sissako racconta la guerra civile in Mali, l’estremismo religioso, la disperazione – ma anche la speranza – che ogni guerra porta con sé.

La domenica di CinemAfrica si apre con Horizon Beautiful (ore 15:00), una commedia sul mondo del calcio in Etiopia, dove il giovane protagonista cerca di ottenere un ingaggio presso una squadra europea. Seguono … E quel giorno uccisero la felicità e Twaaga (ore 18:00) un documentario e un cortometraggio dedicati alla memoria e alla conoscenza della storica figura di Thomas Sankara, leader politico del Burkina Faso assassinato in circostanze mai chiarite il 15 ottobre 1987.

Conclude CinemAfrica 2015 L’occhio del ciclone (L’oeil du cyclone, ore 21:00), il quale, attraverso la storia di un ex-bambino soldato, pone la questione di come limitare, nel presente, i danni di guerre che appartengono al passato. Per capire l’Africa di oggi e le sfide che tuttora impegnano quel continente, in un tentativo ininterrotto di superare antiche ferite. In tutti i casi, un percorso di crescita costantemente in atto, che vede i popoli africani protagonisti nel costruire il futuro da loro desiderato.

Ogni film sarà introdotto da un ospite, il quale rimarrà in sala per un dibattito al termine della proiezione. L’ingresso per gli studenti dell’Università di Bologna è gratuito.

Info: www.centrostudidonati.org | www.facebook.com/centrostudidonati

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
giovedì 21 marzo 2019

Rappresentare le migrazioni oggi

Lunedì 25 marzo, alle ore 17.30, in via della Dogana Vecchia 5 (Roma) si svolgerà la serata (...)

giovedì 21 marzo 2019

Fescaaal 2019: apre Fiore gemello

La cerimonia di apertura del 29° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FESCAAAL) (...)

lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha