title_magazine

Phat Girlz

di Nnegest Likké

Quando la bellezza ha un certo spessore

La recensione è del gennaio 2007. Nei mesi successivi, il film è stato tolto dal listino theatrical Fox, è uscito direttamente in homevideo col titolo L’amore si fa largo, ed è trasmesso in multivisione sui canali cinema di Sky.

In un periodo in cui si fa un gran parlare di modelli estetici, con toni giustamente preoccupati a proposito dell’eccessiva magrezza delle modelle, e dei rischi che migliaia di giovani corrono per imitarle, arriva dagli States una commedia che dà voce alle tante donne che combattono con i chili di troppo, non si sentono a proprio agio nel proprio corpo, faticano ad adeguarsi ai canoni estetici imposti dalla società. Perché il punto poi è proprio questo, e il film lo dimostra chiaramente: ciò che riteniamo bello è una pura categoria estetica legata alla cultura a cui apparteniamo, è quindi qualcosa di molto relativo, influenzato dagli aspetti economici, religiosi, formativi della società in cui si vive.

Ecco allora che Jazmin, interpretata dall’esplosiva Mo’Nique, è considerata grassa laddove il film è ambientato, e cioè negli Stati Uniti - in una società che presenta miti e modelli del resto molto simili a quelli europei -, ma si trasforma in un esempio di sensuale abbondanza e benessere agli occhi del protagonista maschile: il medico nigeriano Tundé, in California per lavoro. Da questa fondamentale riflessione di partenza, non del tutto scontata, si leva il messaggio del film, quasi banale in un’epoca di imperante superficialità e apparenze, e cioè che la vera bellezza è quella che abbiamo dentro, la forza del carattere, la ricchezza dei sentimenti, e non l’aspetto esteriore.

A sentir questo si potrebbe pensare di essere davanti al solito film buonista e superficiale che Hollywood sforna con una certa frequenza, ma, a ben guardare, la commedia dell’afroamericana esordiente Nnegest Likké presenta una punta di disincanto in più, e nonostante il lieto fine prevedibile, ma pur sempre romanticamente sperato, la storia ci mette davanti a momenti di maggiore introspezione, la camera si avvicina ai personaggi, li segue con una certa partecipazione, rende i loro sentimenti autentici.
L’ironia rimane il punto forte del film, sempre puntuale nello sdrammatizzare anche le situazioni più difficili, e trova in Mo’Nique un’interprete sincera e irresistibile nella sua crociata contro le skinny bitches (stronzette pelle-e-ossa)!
La trama ruota intorno ad un incontro insperato che riesce a cambiare la vita della protagonista - e visto l’irresistibile mix di muscoli-fascino-eleganza e dolcezza di Jimmy Jean-Louis non c’è troppo da stupirsene... -, che ritrova in sé il coraggio e la determinazione ma soprattutto l’amor proprio necessari a realizzare il grande sogno di diventare una stilista affermata.

Ciò che più ci piace è che la protagonista trovi fiducia proprio nell’incontro con un punto di vista altro, a sottolineare come solo allargando i propri confini, anche mentali e culturali, sia possibile ottenere una visione più ampia e autentica, anche di noi stessi.
È bello vedere poi, in un film americano, la rappresentazione dell’Africa e di alcuni personaggi africani fuori dai correnti stereotipi: in questo caso, medici con un’ottima istruzione, ambientazioni e usanze autentiche.

Insomma Phat Girlz - che da noi Fox distribuirà a luglio - è una commedia divertente, ma con una base di buone intenzioni da non confondere (per una volta!) col solito buonismo politically correct che caratterizza spesso questo genere. Consigliato per chi non si ritiene vittima degli imperativi estetici dominanti e anzi sa apprezzare la bellezza in tutte le sue forme, meglio se abbondanti.
Parola di skinny bitch!

Maddalena Franzosi

Cast & CreditsPhat Girlz (id.)
Regia e sceneggiatura: Nnegest Likké; fotografia: John Njaga Demps, Dean Lent; suono: Patrick M. Griifith; musiche: Dawn Soler; montaggio: Zack Arnold; scenografia: Natasha Baumgardner, Warren Alan Young; costumi: Ronda Bell, Susan Chan, Marvlyn Harrison; interpreti: Mo’Nique, Jimmy Jean-Louis, Kendra C. Johnson, Joyful Drake, Godfrey, Eric Robertis, Jack Noseworthy; origine: USA.; formato: 35 mm, 1.85, Dolby Srd; durata: 109’; produzione: Outlaw Productions, Sneak Preview Entertainment, 10 Times Greater Productions; distribuzione: 20th Century Fox; uscita prevista: 20 luglio 2007; sito ufficiale: http://www.foxsearchlight.com/phatgirlz/; sito italiano: http://www.20thfox.it/

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
mercoledì 19 settembre 2018

On line il sito Missing at the Borders

E’ on line il sito https://missingattheborders.org/ che intende dare voce e dignità alla famiglie (...)

mercoledì 19 settembre 2018

In sala La libertà non deve morire in mare

Esce nelle sale giovedì 27 settembre con Distribuzione Indipendente il documentario La libertà (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: alle GdA due premi per Joy

Alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia ben due premi sono andati a Joy della (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: premiato 1938 Diversi

Presentato fuori concorso a Venezia 75 - in sala dall’11 ottobre e il 23 ottobre su Sky Arte - (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha