title_magazine

Shooter

di Antoine Fuqua

Chi spara a chi

È uscito il 20 aprile Shooter, ultimo thriller dell’afroamericano Antoine Fuqua (Training Day, King Arthur), che torna sul grande schermo con questo film basato sul romanzo di Stephen Hunter, Point of Impact. Shooter si può collocare un gradino più in alto rispetto al solito action-movie, tutto esplosioni e spararatorie, in quanto inserisce nella sceneggiatura delle argomentazioni interessanti e di grande attualità ma, come si vedrà, non sufficientemente ben strutturato da risultare convincente come thriller politico.

Il valore centrale americano dell’onore è ormai una caratteristica alquanto rara da trovarsi all’interno del complesso e corrotto mondo della politica, tuttavia è un concetto che sta molto a cuore a Bob Lee Swagger (Mark Wahlberg), ex-Marine in congedo, che ha lasciato con amarezza la divisa, dopo aver subito un terribile tradimento. Bob, che si è ritirato a vivere in una remota località di montagna, viene avvicinato dall’ex-Colonnello Isaac Johnson (Danny Glover), il quale gli comunica che il paese ha un disperato bisogno di lui. Johnson gli rivela infatti che qualcuno sta organizzando un attentato contro il Presidente degli Stati Uniti e che solo la sua abilità ed esperienza nel campo della balistica potrebbero riuscire a sventarlo.

Swagger, con riluttanza, accetta, per un’ultima volta, di servire il suo paese, ma ciò che non sa è che l’intera missione è una montatura, frutto di una congiura governativa. Quando Swagger si rende conto di essere stato raggirato, è ormai troppo tardi. Improvvisamente i giornali parlano di lui come il potenziale assassino del Presidente. Aiutato da una donna misteriosa che conosce appena (Kate Mara) e da un neo agente dell’FBI che per lui mette a rischio la sua carriera (Michael Peña), Swagger si impegna in una lotta disperata in cui deve cercare di anticipare le mosse di chi sta cercando di ucciderlo, prima che i sicari riescano a colpirlo. Tuttavia l’uomo presto si rende conto che in gioco non c’è solo la sua sopravvivenza: l’intera vicenda farà luce su una incredibile cospirazione organizzata dalle più alte sfere del potere politico americano.

Vittima di un complotto, Swagger si ritrova solo, senza nessuno di cui potersi fidare, perseguitato da una nazione attanagliata da rabbia e spavento; dovrà quindi ricorrere a tutte le sue qualità militari, balistiche e psicologiche, non solo per sopravvivere, ma anche per cercare di ripristinare la propria dignità personale e quella di una nazione che ama, anch’essa vittima di oscuri inganni orditi proprio nel cuore del governo statunitense, la cui integrità è violata da una associazione segreta assetata di potere e pronta a compiere qualsiasi illegalità pur di raggiungere i suoi scopi.

Ciò che colpisce di questo film è, sicuramente, il pessimismo di fondo che pervade tutti i 124 minuti: il governo è corrotto, la polizia è corrotta, persino l’FBI è corrotto, ad eccezione dell’agente Memphis che rischia il posto pur di perseguire i suoi ideali di giustizia. Non è l’autorità giudiziaria a vincere, bensì la vendetta individuale di un uomo solo, disposto a tutto pur di punire i colpevoli. Fuqua cerca, quindi, di dare un certo spessore intellettuale al suo film, ed è proprio questo, probabilmente, il suo punto di forza: oltre alle sparatorie, bombe al napalm e al sangue, caratteristiche molto gradite agli amanti del genere, leggiamo fra le righe una forte critica alla società moderna, con i suoi soprusi e i suoi controsensi, che chiaramente non può essere ignorata.

Ma non dobbiamo dimenticare che Shooter è pur sempre un action-movie e, come tale, purtroppo, gli inseguimenti surreali e le esplosioni esagerate prendono spesso il sopravvento a discapito della coerenza dell’intreccio. Probabilmente il regista avrebbe potuto cercare di dare maggior risalto al plot, cercando di descrivere in modo migliore le figure dei cattivi – dei quali, sinceramente, non riusciamo a scoprire molto – e provando a dare un pò più di corpo all’intrigo governativo, analizzandolo in maniera più approfondita. Ma Fuqua sceglie, invece, di incentrare l’intera storia attorno al personaggio interpretato da Wahlberg, che, se non altro, ha il merito di risultare convincente e, soprattutto, coinvolgente nelle vesti dell’eroe solitario, affascinante e invincibile.

Niente da dire sulla confezione: serrato il montaggio e spettacolari le riprese, a cominciare dal bellissimo piano sequenza che apre il film, fino ad arrivare alla scena dello scambio finale girato in una suggestiva location, la cima di una montagna innevata, di sicuro effetto. Notevoli anche gli effetti speciali, che hanno il pregio di essere abbastanza realistici, se confrontati con quelli di film dello stesso genere.

Monica Bartolini

Cast & Credits Shooter (id.)
Regia: Antoine Fuqua; sceneggiatura: Jonathan Lemkin; fotografia: Peter Menzies jr.; scenografia: Vance Lorenzini, J. Dennis Washington; costumi: Ha Nguyen; montaggio: Conrad Buff, Eric Sears; sonoro: George Simpson; musica: Mark Mancina; interpreti: Mark Wahlberg, Michael Peña, Kate Mara, Danny Glover, Elias Koteas, Rhona Mitra, Rade Sherbedgia, Ned Beatty; origine: USA, 2007; formato: 35 mm, colore; durata: 124’; produzione: Paramount Pictures/Di Bonaventura Pictures; distribuzione: Universal Pictures; sito ufficiale: www.shootermovie.com; sito italiano: www.cinema.universalpictures.it;

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 12 gennaio 2018

Viaggio in Italia con il cinema tunisino

A 50 anni dal primo passaggio di Roberto Rossellini in Tunisia per le riprese de Gli atti degli (...)

martedì 2 gennaio 2018

Terminate in Marocco le riprese di Sofia

Sono terminate a dicembre le riprese di Sofia, primo lungometraggio della cineasta (...)

lunedì 4 dicembre 2017

I premi del RIFF

Sono stati annunciati ieri i vincitori della XVI edizione del RIFF – Rome Independent Film (...)

lunedì 4 dicembre 2017

Balon e Talien premiati al TFF

Alla cerimonia di chiusura del trentacinquesimo Torino Film Festival che si è svolta lo scorso 2 (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha