title_magazine

Voce: V

Va, vis et deviens (Vai e vivrai)
di Radu Mihaileanu
Francia/Belgio/Israele/Italia, 2005, 140’, 35 mm
Versione italiana
Distribuzione: Medusa
Contatti

Vado a scuola (Sur le chemin de l’école)
di Pascal Plisson
Francia, 2013, 85’
Il film narra le storie di quattro bambini, provenienti da angoli del pianeta differenti, ma uniti dalla stessa sete di conoscenza. Dalle savane sterminate del Kenya, ai sentieri tortuosi delle montagne dell’Atlante in Marocco, dal caldo soffocante del sud dell’India, ai vertiginosi altopiani della Patagonia, i quattro protagonisti, Jackson, Zahira, Samuel e Carlito sanno che la loro sopravvivenza, dipenderà dalla conoscenza e dall’istruzione scolastica.
Distribuzione: Academy Two
Vai a IMDB
Anteprima mondiale: 12 giugno 2013
Prima uscita italiana: 26 settembre 2013
Leggi la nostra recensione

Valley of the Head Hunters (La valle dei tagliatori di teste)
di William Berke
USA, 1953, 67’, 35 mm
Versione italiana
Distribuzione: Dietrich | Lanterna Magica
Contatti: Dietrich | Lanterna Magica

Velluto nero
di Brunello Rondi
USA, 1976, 95’, 35 mm
Versione originale italiana
Distribuzione: Cineteca Lucana
Contatti

Venus Noire
di Abdellatif Kechiche
Francia, 2010, 159’, 35 mm
Versione italiana
Distribuzione: Lucky Red_ Contatti

Vers le sud (Verso il sud)
di Laurent Cantet
Francia/Canada, 2005, 108’, 35 mm
Versione italiana
Distribuzione: Mikado
Scheda
Contatti

La Vie sur terre (La vita sulla terra)
di Abderrahmane Sissako
Mali/Francia, 1998, 61’, 35 mm
Versione originale con sottotitoli italiani
Distribuzione: Coe
Scheda
Contatti

Il villaggio di cartone
di Ermanno Olmi
Italia, 2011, 87’
con Michael Lonsdale, Rutger Hauer, Massimo De Francovich, Alessandro Haber, Elhadji Ibrahima Faye, Irima Pino Viney, Fatima Ali, Samuels Leon Delroy, Fernando Chironda, Souleymane Sow, Linda Keny, Blaise Aurelien Ngoungou Essoua, Heven Tewelde, Rashidi Osaro Wamah, Prosper Elijah Keny
Un anziano prete a riposo assiste incredulo allo sgombero della chiesa, di cui è stato parroco per tanti anni, perché l’edificio non serve più per gli scopi del clero. Disperato, il religioso fugge e non riesce a fare altro che rintanarsi in sacrestia. Un forte temporale notturno spinge poi un gruppo di clandestini in fuga a ripararsi all’interno di quella stessa chiesa ormai dissacrata. Prendono quello che trovano, cominciano a costruire dei rifugi. Ma sono clandestini e non tarda l’arrivo di chi deve far rispettare le leggi. Qualcuno li aiuta, alcuni scappano, altri combattono. Da questo momento di sconforto, dove tutto pare avviato alla dissoluzione, avrà invece inizio la resurrezione di uno spirito nuovo della missione sacerdotale. Non più una Chiesa delle cerimonie liturgiche e degli ori, bensì la casa di Dio dove trovano rifugio i miseri e i derelitti. Ha inizio un tempo che chiede al mondo uomini nuovi e giusti.
Distribuzione: 01 Distribution

La vita di Adele (La vie d’Adèle, chapitre 1 & 2) (nella foto)
di Abdellatif Kechiche
Francia, 2013, 187’
con Adèle Exarchopoulos, Léa Seydoux, Jeremie Laheurte, Catherine Salée, Aurélien Recoing, Sandor Funtek, Karim Saidi, Baya Rehaz, Aurelie Lemanceau
Carina, brillante, pienamente inserita nel suo giro di compagne di liceo, proprio mentre si vede ambita da un ragazzo più grande, Adèle perde un bus e attraversando la strada incrocia per caso lo sguardo di una giovane dai capelli tinti di blu, aerea, sorridente, misteriosa. E la sua vita cambia. Emma ha qualche anno in più di lei, studia belle arti allʼuniversità e vuole fare la pittrice. Quando si ritrovano a un parco scoppia una passione travolgente. Ma, appunto, con la conoscenza e con la convivenza, che accompagna la crescita di un rapporto alimentato anzitutto da unʼintesa fisica profonda, cominciano a emergere le differenze tra le due. Dal regista di Cous cous e Venere nera, l’ultima Palma d’Oro, conferita a lui e alle due giovani interpreti.
Distribuzione: Lucky Red
Sito ufficiale
Pagina Facebook ufficiale
Scheda del distributore
Vai a IMDB
Anteprima mondiale: Festival de Cannes, 23 maggio 2013
Prima uscita italiana: 24 ottobre 2013
Leggi la nostra recensione da Cannes

Vol spécial (id.)
di Fernand Melgar
Svizzera, 2011, 100’
Ogni anno, in Svizzera, migliaia di uomini e donne vengono incarcerati senza processo né condanna. Per la sola ragione di risiedere illegalmente sul territorio, possono essere privati della libertà per un periodo di due anni in attesa della loro espulsione su un volo speciale. Per la prima volta in Europa, la troupe di Fernand Melgar è potuta entrare a Frambois, un centro di detenzione per irregolari, uno dei 28 centri di espulsione per Sans-Papiers in Svizzera.
Premi e festival: 64° Locarno Film Festival - Competizione internazionale, Premio Giuria dei Giovani; Watch Docs Varsavia – Primo Premio; Festival del cinema Svizzero - Miglior Documentario; Vincitore del Prix Italia
Distribuzione: ZaLab, in collaborazione con Cinemafrica
Sito ufficiale: volspecial.ch/it
Blog italiano: volspecial.blogspot.it
Vai a IMDB
Anteprima mondiale: Locarno Film Festival, 6 agosto 2011
Uscita italiana: 29 gennaio 2013
Leggi la recensione di Cinemafrica

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF

fine_sezione
title_news
mercoledì 19 settembre 2018

On line il sito Missing at the Borders

E’ on line il sito https://missingattheborders.org/ che intende dare voce e dignità alla famiglie (...)

mercoledì 19 settembre 2018

In sala La libertà non deve morire in mare

Esce nelle sale giovedì 27 settembre con Distribuzione Indipendente il documentario La libertà (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: alle GdA due premi per Joy

Alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia ben due premi sono andati a Joy della (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: premiato 1938 Diversi

Presentato fuori concorso a Venezia 75 - in sala dall’11 ottobre e il 23 ottobre su Sky Arte - (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha