title_magazine

Dunya & Desie

di Dana Nechushtan

Integrazione rosa shocking

Dall’Olanda arriva un’altra commedia agrodolce dedicata al tema dell’integrazione della comunità marocchina nei Paesi Bassi: Dunya & Desie (id., 2008) di Dana Nechushtan è stato presentato alla 58a edizione della Berlinale nella sezione Generation 14 Plus dedicata ai ragazzi. Dana Nechushtan, dopo il thriller Total Loss (id., 2000) e il dramma Necrocam (2001), dirige una commedia tratta dalla fortunata serie TV da lei diretta, Dunya & Desie (id., 2002), vincitrice di un Emmy Eward come miglior serie televisiva.

Tutto nella vita è automatico... Con queste parole la voce fuori campo della giovane Dunya inizia il film: la ragazza marocchina nel giorno del suo diciottesimo compleanno s’interroga sul futuro della sua vita, che sembra avere un percorso già segnato e deciso dalla sua famiglia. Dunya è in automobile con la sua migliore amica Desie e il suo ragazzo, un istruttore di guida. Il giorno in cui Dunya capisce che i genitori vogliono sposarla a un suo cugino in Marocco, Desie scopre di essere incinta.
La famiglia di Dunya parte per il Marocco e Desie, confusa, decide di raggiungere l’amica, per andare alla ricerca di suo padre, che non conosce, ma che vive con la sua nuova famiglia in Marocco, perché ha bisogno di sapere se e quanto i suoi genitori l’avessero desiderata. Iniziano così le avventure delle due ragazze che in un viaggio sfortunato e pieno di ostacoli, scopriranno se stesse e riusciranno a mettere a fuoco i propri desideri.

Dunya & Desie si presenta come un road movie di formazione che prende in giro, attraverso uno stile kitch, personaggi e situazioni legate all’incontro tra la società olandese e quella delle comunità arabo-maghrebine. Le due ragazze sono l’incarnazione degli stereotipi delle culture di appartenenza: il mondo tutto tulipani, fiocchi, piume, trucchi e merletti di Desie che vive da sola, è l’opposto di quello di Dunya, composto, serio e in famiglia. Partendo da questo spunto, la regista si muove tra commedia e film adolescenziale e gioca con la caratterizzazione eccessiva di alcuni personaggi, come la madre di Desie e del suo compagno, mentre cerca di oltrepassarla in alcuni momenti attraverso la crescita delle due protagoniste. Ed è proprio nei momenti più seri e delicati che la Nechushtan si lascia prendere da facili emozioni e momenti drammatici privi d’intensità.

Se Dunya & Desie è tratto da una serie televisiva, Maryam Hassouni che interpreta Dunya, risulta tra i protagonisti di un’altra fortunata seria Tv, Shouf Shouf De Serie (id., 2004) tratta dalla commedia di Albert ter Heerdt Shouf, Shouf habibi (id., 2004) che in Olanda ha avuto un successo tale da diventare un vero e propio caso. La Hassouni è stata anche protagonista dell’ultima commedia di ter Heerdt, Kicks (id., 2006), e con Dunya & Desie continua a rimanere nel mondo delle commedie, rimanendo per il momento ancora incastrata nel ruolo della ragazza olandese di origini marocchine.

Nel contesto olandese delle commedie dedicate al métissage, Dunya & Desie si ritaglia un suo spazio, meno cinematografico e più televisivo: Dana Nechushtan sembra non essere riuscita ad abbandonare le caratteristiche stilistiche tipiche delle serie tv, come i continui dialoghi, i primi piani, il susseguirsi di battute e scene comiche classiche e spesso kitch come il décor di tutto il film. Supportato solo in parte dalla naturale e prorompente bellezza del Marocco, Dunya & Desie rimane una divertente serie tv, tutta eccesso e colori kitch, trasportata sul grande schermo.

Alice Casalini

Cast & CreditsDunya & Desie
Regia: Dana Nechushtan; sceneggiatura: Robert Alberdingk Thijm; fotografia: Bert Pot; musiche originali: Steve Willaert; scenografia: Gerard Loomans, Minka Mooren; costumi: Monica Petit; interpreti: Maryam Hassouni, Eva Van De Wijdeven, Christine Van Stralen, Theo Maasen, Rachida Iaallala; origine: Olanda, 2008; formato: 35 mm, 1:85, colore; durata: 94’; produzione: Lemming Film, Leontine Petit, Joost De Vries, NPS Sandra Beerends, Marina Blok, A Private View; distribuzione: Delphis Films; sito ufficiale: www.dunyaendesiedefilm.nl

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 12 gennaio 2018

Viaggio in Italia con il cinema tunisino

A 50 anni dal primo passaggio di Roberto Rossellini in Tunisia per le riprese de Gli atti degli (...)

martedì 2 gennaio 2018

Terminate in Marocco le riprese di Sofia

Sono terminate a dicembre le riprese di Sofia, primo lungometraggio della cineasta (...)

lunedì 4 dicembre 2017

I premi del RIFF

Sono stati annunciati ieri i vincitori della XVI edizione del RIFF – Rome Independent Film (...)

lunedì 4 dicembre 2017

Balon e Talien premiati al TFF

Alla cerimonia di chiusura del trentacinquesimo Torino Film Festival che si è svolta lo scorso 2 (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha