title_magazine

Darfur Now

di Ted Braun

Sei persone, un unico sogno

Il 14 luglio del 2008 Luis Moreno Ocampo, procuratore della Corte penale internazionale (CPI) dell’Aia ha chiesto il mandato d’arresto per Omar Hassan al Bashir, presidente del Sudan, con l’accusa di genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra. Dal 2003 il Darfur, regione situata a ovest del Sudan, è teatro di un conflitto nel quale la minoranza araba che vive nella regione ma che costituisce la maggioranza della popolazione del Sudan, appoggiata dal governo centrale, opprime la popolazione nera. Proprio nel 2003, in seguito alle violenze dei Janjaweed (diavoli a cavallo), i neri hanno organizzato una resistenza armata, il Movimento di Liberazione del Sudan, composta da molte donne che hanno visto massacrare i loro figli e subito ogni tipo di violenza.

Il dramma del Darfur, dei suoi migliaia di profughi è stato denunciato e ignorato per anni dalla comunità internazionale. Un film racconta l’impegno di sei persone che in modi diversi hanno lottato e si stanno ancora battendo per denunciare il dramma del Darfur: Darfur Now (Ted Braun, 2007) è stato presentato a Roma alla Casa del Cinema che ha ospitato la prima edizione del Senza Frontiere Film Festival (21-23 luglio): tra gli ospiti presenti Riccardo Nouri portavoce di Amnesty International Italia. Il festival è nato con l’intento di far dialogare popoli e nazioni nel tentativo di superare le barriere e i conflitti che li separano ed è stato realizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio, Ministero Affari Esteri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Roma, UNESCO, UNCHR e l’Università di Bologna – DAMS ha presentato tra anche un altro film dedicato alle guerre che seminano violenza in Africa, War Dance (2007) della coppia Sean Fine e Andrea Nix.

Ted Braun ha intrecciato i percorsi di sei persone che in posti e modi diversi, senza conoscersi l’un l’altro, si sono impegnati per denunciare le violenze nel Darfur e impedire che continui il massacro. Tra i protagonisti del film c’è lo stesso Luis Moreno-Ocampo, procuratore del Tribunale Penale Internazionale de L’Aia che ha ordinato l’arresto del presidente Bashir in questi giorni. Il percorso di Ocampo s’incontra con la lotta dello studente di UCLA, Adam Sterling per far approvare un emendamento che vieti alla California di sostenere il Sudan, l’attore Don Cheadle, protagonista del film Hotel Rwanda (id., 2004), che coinvolge George Clooney in una viaggio alla scoperta dei maggiori partner economici del Sudan, tra cui la Cina, il rifugiato del campo di Hamadea Ahmed Mohammed Abakar che guida alla scoperta della realtà dei campi profughi, il volontario Pablo Recalde e la ribelle Ayewa Adam che permette d’entrare nel territorio dei ribelli.

Darfur Now si presenta come un film didattico/didascalico sulla situazione nel Darfur e in Sudan e cerca di restituire un’immagine il più completa possibile degli eventi che hanno portato alla situazione attuale. In questa direzione si muovono anche le sequenze del documentario dedicate alla descrizione delle realtà meno conosciute dei campi profughi e soprattutto dei ribelli che rappresentano l’elemento sicuramente più interessante di Darfur Now. Ted Barun alterna infatti alla parte di analisi e descrizione della situazione nel Sudan oltre alla battaglia legale di Moreno-Ocampo anche quella di Adam Sterling e Don Cheadle, che nel film inseguono il loro sogno di giustizia e secondo il modello dell’American Dream, lo ottengono in seguito alla loro battaglie, ai loro sforzi. Tra lacrime di gioia e sorrisi per le prime battaglie vinte, il film perde d’intensità e credibilità.

Darfur Now rimane comunque un progetto importante che porta all’attenzione del pubblico un massacro che viene tenuto nascosto, del quale si parla poco, una sfida ai media che avviene anche attraverso il coinvolgimento delle star hollywoodiane. Un documentario di denuncia con uno scopo politico più che artistico, ma che permette di discutere del dramma del Darfur.

Alice Casalini | Without Borders-Senza Frontiere Film Festival

Cast & CreditsDarfur Now
Regia: Ted Braun; sceneggiatura: Ted Braun; fotografia: Kirsten Johnson; musica: Graeme Revell; montaggio: Edgar Burcksen, Leonard Feinstein; interpreti: Don Cheadle, Jason Miller, Hillary Clinton, Adam Sterling, John McCain; origine: USA, 2007; formato: 35 mm e HDTV, 1:1.85, Dolby Srd; durata: 99’; produzione: Mandalay Independent Pictures, Participant Productions; sito ufficiale: http://prod.takepart.com/social_network/action/darfurnow

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
mercoledì 19 settembre 2018

On line il sito Missing at the Borders

E’ on line il sito https://missingattheborders.org/ che intende dare voce e dignità alla famiglie (...)

mercoledì 19 settembre 2018

In sala La libertà non deve morire in mare

Esce nelle sale giovedì 27 settembre con Distribuzione Indipendente il documentario La libertà (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: alle GdA due premi per Joy

Alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia ben due premi sono andati a Joy della (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: premiato 1938 Diversi

Presentato fuori concorso a Venezia 75 - in sala dall’11 ottobre e il 23 ottobre su Sky Arte - (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha