title_magazine

Riparo

di Marco S. Puccioni

Le fabbriche delle regioni italiane del nordest sono centro di produzione e ricchezza e al contempo luoghi dove si consumano scontri e dove si evidenziano contrasti e contraddizioni della nostra società: in questo contesto Marco Simon Puccioni ha ambientato il suo secondo lungometraggio, Riparo (2007) presentato nella sezione Panorama della 57. Berlinale. Dopo un intenso percorso attraverso festival internazionali di tutto il mondo, a gennaio 2008 Riparo è finalmente uscito anche nelle sale italiane e dal 22 ottobre 2008 è possibile trovare anche l’edizione homevideo del film di Puccioni.

Riparo è una coproduzione italo-francese: prodotto da Mario Mazzarotto per Intelfilm e dalla francese Adésif, in collaborazione con Rai Cinema e con il sostegno della Friuli Venezia Giulia Film Commission, intreccia le vicende di Anna Mara e Anis, tre personaggi che intrecciano le loro esistenze in una calda estate italiana. Anna (la portoghese Maria De Medeiros), è proprietaria di una fabbrica di scarpe dove lavora come operaia Mara (la slovacca Antonia Liskova): le due donne vivono insieme e hanno una relazione che è complicata dai rispettivi ruoli all’interno dell’azienda. Anna e Mara tornando dalla loro vacanza in Tunisia trovano nascosto nel bagagliaio della loro automobile un ragazzo marocchino, Anis (Mounir Ouadi, al suo esordio sul grande schermo). Non sapendo cosa fare, Anna decide di aiutare il ragazzo, di tenerlo a casa con loro e l’aiuta, tramite il fratello, a trovare un lavoro. Ma l’arrivo di Anis spezza i già delicati equilibri che legano Anna e Mara.

Questa la trama di un film che si sviluppa su più livelli che penetra i personaggi senza mai risultare invadente: il rapporto di coppia tra Mara e Anna, il desiderio di una famiglia alternativa, l’immigrazione clandestina, la crisi economica e lo spettro della disoccupazione, il peso enorme della differenza tra le classi sociali che ancora influisce tanto sulla vita dei singoli individui, il mutamento dello spazio urbano decentrato nei centri commerciali, nuovo inquietante luogo di ritrovo, sono i principali temi che si ritrovano in Riparo.

Il DVD, distribuito dalla 01, è strumento utile per addentrarsi nell’analisi più dettagliata del film in seguito alla sua visione. I contenuti speciali presentano infatti, oltre ad alcuni extra usuali quali il trailer, le biofilmografie, e dietro le quinte, anche tre elementi particolarmente interessanti: Commento audio del regista e del produttore, finale alternativo e Intervista al regista a New York.

I primi due contenuti sono utili per comprendere il lavoro che c’è stato dietro al prodotto finale, le scelte e le modifiche rispetto alla sceneggiatura: il commento audio del regista e del produttore segue la conversazione sul film del Marco Simon Puccioni e Mario Mazzarotto. I due parlano di Riparo, commentano le scene, svelano alcuni elementi delle finzione, riflettono su alcune scelte, spigano i momenti cruciali, mentre il film scorre sotto i loro occhi: 100 minuti nei quali rivediamo tutto Riparo attraverso gli occhi di Puccioni e Mazzarotto che discutono e s’interrogano a vicenda. Scopriamo dettagli sulla scelta degli attori, sulle relazioni sul set, sulla scelta delle location (il film è ambientato quasi interamente in Friuli Venezia Giulia, ma la casa di Mara è un’abitazione che si trova appena fuori Roma) e sulle scelte rispetto alla sceneggiatura iniziale. A questo ultimo punto si lega la scelta d’inserire il finale alternativo, l’altro finale che avevano pensato inizialmente di mettere e che avevano girato. Questi due contenuti speciali aiutano a riflettere sulle scelte stilistiche del regista e mettono in relazione i personaggi svelando i legami tra loro e con il film, come Antonia Liskova che interpretando un’operaia si trova nei panni di sua madre che lavorava in una fabbrica di scarpe.

L’intervista di Puccioni a New York fatta in occasione della presentazione del film al New Directors Festival presso il MoMa nel 2007 riporta l’attenzione su un altro piano: l’interesse che molti film italiani riscuotono all’estero prima di riuscire ad approdare nelle sale del nostro paese. Quello di Riparo è stato un percorso tortuoso che si conclude con l’uscita homevideo di un dvd ricco d’informazioni che lancia altri spunti di riflessione oltre a quelli già presenti nel film stesso che Maria De Medeiros definisce intimo e politico.

Alice Casalini

Cast & CreditsRiparo
Regia: Marco Simon Puccioni; soggetto e sceneggiatura: Marco Simon Puccioni, Monica Rametta e Heidrun Schleef; fotografia: Tarek Ben Abdallah; montaggio: Roberto Missiroli; scenografia: Emita Frigato; costumi: Ludovica Amati; musiche: Cristiano Fracaro; suono: Luca Bertolin, Michele Tarantola; interpreti: Maria de Medeiros, Antonia Liskova, Mounir Ouadi, Vitaliano Trevisan, Gisella Burinato, Gerard Koloneci; origine: Italia/Francia, 2007; formato: 35 mm, 1:1,85; durata: 100’; produzione: Mario Mazzarotto per Intel Film, RAI Cinema, Adésif (Paris); distribuzione: Movimento Film; distribuzione homevideo: 01 Distribution; data di uscita: 22 ottobre 2008; sito ufficiale: www.riparo.info
DVD nella confezione: 1; supporto: DVD9, singolo lato doppio strato; regione: 2; formato video: 1:1.77; formato audio: Dolby Digital; tracce audio: Italiano (5.1); lingue sottotitoli: Italiano per non udenti, Inglese, Francese; contenuti extra: Commento audio del regista e del produttore, finale alternativo, dietro le quinte, Intervista al regista a New York, Trailer, Galleria dei manifesti, biofilmografie.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
martedì 9 aprile 2019

Minervini in sala a maggio

CHE FARE QUANDO IL MONDO È IN FIAMME? (What You Gonna Do When the World’s on Fire?) il film (...)

lunedì 1 aprile 2019

Il Rwanda alla Casa delle Donne

RWANDA, IL PAESE DELLE DONNE è il documentario di Sabrina Varani che sarà proiettato lunedì 8 (...)

venerdì 29 marzo 2019

FESCAAAL 2019: Tezeta Abraham madrina

Il prossimo sabato 30 marzo alle ore 10.00 presso l’Auditorium San Fedele di Milano si terrà la (...)

mercoledì 27 marzo 2019

Fescaaal 2019: il premio Mutti-AMM2019

Viene presentato oggi al FESCAAAL di Milano - mercoledì 27 marzo, ore 19.00 - il Premio (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha