title_magazine

Ancora Precious: 8 nominations NAACP

di Leonardo De Franceschi

Rese note mercoledì le nominations per la 41. edizione dei NAACP Image Awards. Precious, tratto dal romanzo autobiografico Push, che si conferma sempre più come la vera sorpresa del cinema indipendente dell’anno, incassa ben otto candidature: miglior film, miglior regia per Lee Daniels, miglior sceneggiatura (Geoffrey Fletcher), miglior attrice (Gabourey Sidibé), miglior attrice non protagonista (addirittura tre: Mariah Carey, Mo’nique, Paula Patton), miglior attore non protagonista (Lenny Kravitz). Ad affrontare Precious nella categoria principale saranno The Blind Side di John Lee Hancock, Invictus di Eastwood (in uscita il 26 febbraio), Michael Jackson’s This is It di Kenny Ortega e La principessa e il ranocchio.

La Sidibé dovrà vedersela con Anika Noni Rose, voce della disneyana principessa Tiana, Sandra Bullock per The Blind Side, Sophie Okonedo per Skin e Taraji P. Henson per Tyler Perry’s I Can Do Bad All By-self. Nella categoria dei migliori interpreti maschili, insieme a veterani come Morgan Freeman (Invictus) e Denzel Washington (Pelham 1-2-3: ostaggi in metropolitana), anche talenti confermati come Jamie Foxx (Law Abiding Citizen, in uscita il 9 aprile) e Idris Elba (Obsessed) e il giovanissimo Quinton Aron (The Blind Side). I non protagonisti in lizza comprendono anche Alfre Woodard (American Violet) e la rivelazione Zoe Saldana, di origini dominicane, di Avatar, mentre fra gli attori figurano anche calibri pesanti come Danny Glover (2012), attori giovani di sicuro avvenire come Chiwetel Ejiofor (ancora 2012) e Anthony Mackie (The Hurt Locker), e l’outsider Adam Rodriguez (Tyler Perry’s I Can Do Bad All By-self).

Nella categoria dei registi, oltre a Daniels, lo Spike Lee documentarista di Passing Strange: The Movie, dedicato all’omonimo musical di Broadway, George Tillman jr. (Notorious B.I.G.), F. Gary Gray (Law Abiding Citizen) e l’indipendente Scott Sanders (Black Dynamite). Sul versante televisivo, Grey’s Anatomy ha avuto sei nomination, seguito da Tutti odiano Chris e Tyler Perry’s House of Payne con quattro e Ugly Betty, con tre. I vincitori saranno annunciati in diretta televisiva in uno show trasmesso dalla Fox americana il 26 febbraio. Per la lista completa dei candidati, vi rimandiamo al sito ufficiale dei premi.

Gli NAACP Image Awards sono consegnati annualmente dai membri della prestigiosa National Association for the Advancement of Colour People, fondata nel 1909 a Baltimora per difendere i diritti della comunità afroamericana, una delle più antiche associazioni per i diritti civili tuttora in attività. Il premio è stato istituito nel 1967, in una stagione ricca di conquiste per la minoranza nera, come coronamento di decenni di dibattiti e campagne per contrastare l’immagine dei neri diffusa da Hollywood (da Nascita di una nazione a Via col vento) e dalle prime sitcom televisive (come Amos ‘n’ Andy) e per promuovere il talento di artisti neri in ambito cinematografico, televisivo e musicale.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
giovedì 21 marzo 2019

Rappresentare le migrazioni oggi

Lunedì 25 marzo, alle ore 17.30, in via della Dogana Vecchia 5 (Roma) si svolgerà la serata (...)

giovedì 21 marzo 2019

Fescaaal 2019: apre Fiore gemello

La cerimonia di apertura del 29° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FESCAAAL) (...)

lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha