title_magazine

Les Barons

di Nabil Ben Yadir

Ovvero come non crescere

Come trasformare l’inattività forzata in una filosofia di vita è l’ironica impresa nella quale riescono un gruppo di ragazzi, i barons, giovani disoccupati della banlieue di Bruxelles che si raccontano nel film d’esordio di Nabil Ben Yadir, regista di origine marocchina nato in Belgio. La seconda generazione continua a raccontarsi e a farsi rappresentare e Les Barons (2010) del giovane Ben Yadir alla sua prima prova dietro la macchina da presa, dopo diverse esperienze come attore e la direzione del cortometraggio Sortie de clown, è un esempio interessante di un filone del quale si possono citare Hexagone (1993) di Malik Chibane o più recentemente Wesh-wesh, qu’est qui se passe? (2000) di Rabah Ameur-Zaimeche.


bande annonce par Filmtrailer.com

«Ogni passo ci avvicina sempre di più alla morte» questa teoria è alla base della filosofia che regola la vita dei Barons e in particolare dei tre protagonisti del film di Ben Yadir. Hassan, Aziz e Mounir si rifiutano di crescere, vogliono seguire i loro sogni e tirano a campare, riuscendo a ridere e scherzare, facendo dell’inattività un’arte. Tutto sembrerebbe andare per il meglio se solo non ci fossero le famiglie che la pensano in modo diverso. I barons resistono, ma ci sono due eccezioni: Malika, giovane e bella sorella che fa la giornalista, e Hassan che vorrebbe fare l’attore ma decide di andare incontro alle richieste della famiglia e inizia a lavorare per l’azienda di trasporto pubblico. Hassan è perdutamente innamorato di Malika che purtroppo è intoccabile, perché è la sorella di Mounir. La legge della banlieue.

Il modo di vita dei protagonisti è raccontato attraverso un gioco metalinguistico nel quale si mescolano realtà e finzione e del quale Hassan, aspirante attore comico, è l’artefice: la vita di Hassan è un continuo altalenarsi tra la vita reale e la rappresentazione teatrale che non risulta mai troppo artificiosa o forzata ma inserisce un elemento comico e surreale che diventa caratteristica principale del film. Ben Yadir manipola generi diversi creando una commistione interessante, con citazioni, stili che s’intrecciano uniti da una colonna sonora che è parte integrante del film senza mai ridurlo a un’unione poco fluida di videoclip musicali. Realtà e finzione si fondono senza mai contaminarsi e senza mai perdere la loro necessaria specificità all’interno dei vari momenti del film.
Ben Yadir, che è all’esordio, ha utilizzato attori spesso alle prime armi, o alla prima esperienza, riuscendo a evitare elementi forzati, artificiali, richiami a modelli noti.

Hassan protagonista e narratore della sua storia come di quella dei barons riesce nella folle commistione di spazio reale e spazio teatrale a restituire un’immagine chiara della realtà dei ragazzi, del loro mondo, delle regole, dei sogni e delle speranze. Il film, presentato al Festival di Namur a ottobre, è uscito in Belgio, da poco in Francia ed è passato anche a Rotterdam, dopo aver vinto ex-aequo il premio della giuria al festival di Marrakech. Les Barons, ambientato nella banlieue di Molenbeek a Bruxelles sembra avere le carte in regola per imporsi all’attenzione del grande pubblico e segnare l’avvio di una nuova carriera per Ben Yadir: da questo primo tour tra Francia e Belgio dipenderà forse anche un possibile futuro passaggio anche nelle sale italiane.

Alice Casalini

Cast & CreditsLes Barons
Regia: Nabil Ben Yadir; sceneggiatura: Nabil Ben Yadir, Laurent Brandenbourger, Sébastien Fernandez; fotografia: Danny Elsen; suono: Dirk Bombey; montaggio: Damien Keyeux; scenografia: Mohammed Ayada; costumi: Patricia Gelise; interpreti: Nader Boussandel, Mourade Zeguendi, Mounir Ait Hamou, Jan Decleir, Julien Courbey, Fellag, Amelle Chahbi, Salah-Eddine Benmoussa, Edouard Baer; origine: Francia/Belgio 2010; formato: 35 mm, 1.85, Dolby Srd; durata: 111’; produzione: Entre Chien et Loup (BE) e Liaison Cinématographique (FR) con il sostegno di Media Plus; distribuzione: Haut et Court (Francia), Dream Touch (vendite internazionali); sito ufficiale: lesbarons.net

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
mercoledì 19 settembre 2018

On line il sito Missing at the Borders

E’ on line il sito https://missingattheborders.org/ che intende dare voce e dignità alla famiglie (...)

mercoledì 19 settembre 2018

In sala La libertà non deve morire in mare

Esce nelle sale giovedì 27 settembre con Distribuzione Indipendente il documentario La libertà (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: alle GdA due premi per Joy

Alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia ben due premi sono andati a Joy della (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: premiato 1938 Diversi

Presentato fuori concorso a Venezia 75 - in sala dall’11 ottobre e il 23 ottobre su Sky Arte - (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha