title_magazine

District 9

di Neil Blomkamp

Il 25 settembre 2009 è uscito nelle sale italiane il thriller fantascientifico District 9 (District 9 - Vietato ai non umani, 2010), opera prima del giovane regista sudafricano Neill Blomkamp che si era già fatto notare grazie ai suoi due cortometraggi Alive in Joburg (2005) e Tempbot (2006). A sei mesi dall’uscita nelle sale, il 13 febbraio 2010 è arrivato nei negozi italiani il dvd di District 9. L’edizione speciale del film di Blomkamp, edita dalla Sony Pictures Home Entertainment, contiene due dvd nella confezione ed è ricca di contenuti speciali che seguono e spiegano la genesi, dall’idea alla post produzione. District 9, prodotto da Peter Jackson. e diretto da Neil Blomkamp è un film d’intrattenimento, un film di fantascienza nel quale realtà e finzione si stratificano e creano un interessante, credibile e originale intreccio.

Il film è ambientato nel 2010 a Johannesburg: da quasi venti anni un’astronave aliena sovrasta la città e gli alieni che la abitavano, arrivati sulla terra dopo una fuga dal loro pianeta natale, vivono reclusi nel District 9, nella periferia della città sudafricana, nella zona di Soweto, quartiere noto al mondo intero per le rivolte contro l’apartheid. Dopo anni di attesa per una soluzione da parte della Multi-National United (MNU), i cittadini sono stanchi e impauriti e non vogliono più gli alieni nel loro territorio. Protagonista del film è Wikus Van De Merwe (Sharlto Copley), incaricato di spostare gli alieni dalla città in una zona franca: capo squadra per la MNU per questa missione viene a contatto con liquido che lo porta a una lenta mutazione genetica.

Blomkamp ha girato District 9 con lo stile di un documentario, non solo per il susseguirsi delle numerose interviste, ma anche per i movimenti di macchina, continui e veloci che seguono gli attori. Questa scelta unita al genere alla fantascienza creano un interessante connubio, carico, di problematiche, per la realizzazione effettiva del film che vengono spiegate nelle varie sezioni dei contenuti speciali presenti nell’edizione home video.

Nel primo dei due dvd presenti nella confezione, oltre alla possibilità di rivedere il film con il commento dello stesso Neil Blomkamp, c’è anche un documentario nel quale si racconta, con interviste, alternate a immagini di scena e del film, la genesi, divisa in tre capitoli (Immaginario di District 9, Girare e Rifinire), ma nel secondo dvd ci sono elementi maggiori per scoprire che tipo di lavoro c’è alla spalle di un film come questo, a metà tra mockumentary e fantascienza.

Per prima cosa gli effetti e il trucco utilizzati per la mutazione genetica di Wikus, ma i due elementi più interessanti sono quelli legati alla scelte di recitazione e alla scoperta del grande lavoro di effetti speciali. Blomkamp ha scelto di lasciare molto spazio all’improvvisazione, quindi con la sceneggiatrice hanno cercato di dare agli attori delle cornici il più possibile definite all’interno della quali muoversi liberamente: questa scelta all’inizio ha destabilizzato gli attori, secondo i loro racconti, per poi permettere loro di lasciarsi andare. Questa scelta, unita ai continui movimenti di macchina e alla lavorazione in una baraccopoli abbandonata, ricca di elementi visivi, di ostacoli e di polvere, hanno dato molto lavoro alla squadra della Image Engine che ha provato a realizzare la maggior parte degli effetti di motion captur sul set ma ha poi dovuto modificare sistema per andare incontro alle scelte di regia.

L’edizione speciale di District 9, oltre a dare la possibilità di vedere o rivedere il film in lingua originale, inglese con accento sudafricano, offre agli appassionati del genere un’interessante galleria d’interviste per scoprire tecniche, scelte e soluzioni per la realizzazione di effetti speciali, visivi e sonori, ma anche ulteriori spunti di riflessione per alcune scelte del soggetto e della sceneggiatura che hanno suscitato discussioni, come, per citarne una, la scelta della location, insolita e ricca di riferimenti e simbologie più che esplicite.

Alice Casalini

Cast & CreditsDistrict 9
Regia: Neil Blomkamp; sceneggiatura: Neil Blomkamp, Terri Tatchell; fotografia: Trent Opalek; suono: Clinton Shorter; montaggio: Julian Clarke; scenografia: Guy Potgeiter; costumi: Dianna Cillier; interpreti: Sharlto Copley, Jason Cope, Nathalie Boltt, Sylvaine Strike, Elizabeth Mkandawie, John Summer, William Allen Young; origine: Usa/Nuova Zelanda, 2009; formato: 35 mm, 1.85, Dolby Srd; durata: 112’; produzione: Key Creatives, QED International, WingNut Films; distribuzione: Sony Picture Releasing Italia; sito ufficiale: district9movie.com; sito italiano: district9.it.
DVD nella confezione: 2; supporto: DVD9 – singolo lato doppio strato; regione: 2; formato video: 1.85:1; formato audio: Dolby Digital; tracce audio: Inglese (originale, 5.1), Italiano (5.1); lingue sottotitoli: Italiano, Inglese, Portoghese e Greco; contenuti extra: Disco1 - Commento del regista e Co-sceneggiatore Neil Blomkamp, Scene Eliminate, La problematica aliena: il diario del produttore cinematografico-Un documentario in tre parti; Disco 2 - Metamorfosi: la trasformazione di Wikus; Innovazione-Recitazione e improvvisazione; Ideazione e design-La creazione del mondo di District 9; Generazione Aliena-effetti visivi.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
giovedì 21 marzo 2019

Rappresentare le migrazioni oggi

Lunedì 25 marzo, alle ore 17.30, in via della Dogana Vecchia 5 (Roma) si svolgerà la serata (...)

giovedì 21 marzo 2019

Fescaaal 2019: apre Fiore gemello

La cerimonia di apertura del 29° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FESCAAAL) (...)

lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha