title_news_large
lunedì 30 agosto 2010

Il primo romanzo di Karin Albou

Esce in Francia per le Editions Jacqueline Chambon il primo romanzo di Karin Albou, promettente regista franco-maghrebina, autrice dell’apprezzato La petite Jerusalem (2005) e de Il canto delle spose (2008). La grande fête, ambientato negli anni terribili dell’escalation terroristica in Algeria, racconta le vicende di una famiglia di un villaggio della regione orientale. A seguito del ritrovamento di un neonato morto sulla spiaggia, che getta ombre sulla famiglia, il vecchio e morente patriarca vorrebbe spingere la sua figlia più piccola, Hanifa, a sposarsi, per difendere l’onore della famiglia. Si avvicina il giorno dell’Aid el Kebir, la festa più importante del calendario islamico, ma Hanifa è innamorata di un altro uomo...

Karin Albou, alla sua prima prova letteraria, ha scritto un adattamento dal romanzo La Douleur di Marguerite Duras, premiato nel 2008, che sarà la base del suo prossimo lungometraggio.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha