title_news_large
giovedì 14 ottobre 2010

Fuori Orario: una notte da ricordare

La notte di Fuori Orario di sabato 10 ottobre, su Rai Tre, rimarrà memorabile per quanti si interessano dei modi di rappresentazione dell’Africa nel cinema. La banda di Ghezzi e co. presenta in prima visione due titoli di rilievo della produzione transalpina.

Si comincia dalle 1.25 con L’esclave blanc (Jungla nera) (1934), una coproduzione franco-italiana, ambientata nella Somalia coloniale, tratta da un soggetto del giornalista Ernesto Quadrone e in un primo momento affidata alla regia di Carl Theodor Dreyer. Pare che il regista de La passione di Giovanna d’arco, dopo aver collaborato alla sceneggiatura, si sia limitato a compiere alcuni sopralluoghi, rientrando in Francia a causa della malaria. Il film sarebbe stato firmato da uno specialista del filone esotico-coloniale, Jean-Paul Paulin.

Dopo Il diamante bianco di Werner Herzog, la serata si chiude con Un homme sans l’occident (2002) di Raymond Depardon, tratto dalle memorie di Diego Brosset, sulle sue esperienze come ufficiale dell’esercito coloniale in Sahara.
Due titoli da vedere e rivedere, per fare i conti con i fantasmi del nostro immaginario.

Fonte: Fuori Orario.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha