title_news_large
domenica 24 ottobre 2010

Giro di boa al Human Rights Nights 2010

La decima edizione di Human Rights Nights, festival di cinema, arte e musica dedicato ai diritti umani si è aperta il 21 ottobre e prosegue fino al 26, abbracciando la campagna globale sul cambiamento climatico e connettendosi sempre piu’ a network internazionali di organizzazioni e artisti che agiscono per un mondo piu’ giusto e umano.
Il festival ha aperto con due anteprime: il film di Xavier Beavois, Uomini di Dio, Premio Speciale della Giuria a Cannes 2010, e Stories on Human Rights - una collezione di corti d’autore prodotta in occasione del 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Tra i titoli in programma, oltre al sudafricano Red Dust di Tom Hooper, nella sezione retrospettiva del decennale, e al bel Tajabone di Salvatore Mereu, segnaliamo l’opera prima nigeriana Relentless di Andy Okoafor. Ne è protagonista Obi, ex soldato della pace in Sierra Leone, sopravvissuto a Lagos ai traumi della guerra e alla perdita della sua ragazza Blessing, che gestisce un’agenzia di security e si trova coinvolto nelle trame di potere, politica, corruzione e violenza nel run-up alle elezioni del paese.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha