title_news_large
lunedì 13 giugno 2011

Arriva in sala la Venere nera di Kechiche

Il film Venere nera (Venus noire) del regista franco-tunisino Abdellatif Kechiche esce finalmente nelle sale italiane il 17 giugno, distribuito da Lucky Red, dopo essere passato all’ultima edizione della Mostra di Venezia.
A ricordarci di un’epoca in cui nelle esposizioni universali, come nei salotti borghesi, gli indigeni (concetto creato dal nascente Imperialismo geografico, politico e culturale) erano messi in mostra come animali dello zoo o attrazioni esotiche, ecco la storia di Saartjie "Sarah" Baartman, passata alla storia come la "Venere ottentotta".
Questa giovane nata schiava in Sudafrica diventò molto popolare prima in Inghilterra e poi in Francia per i suoi spettacoli dove appariva mezza nuda legata a una catena e si esibiva camminando a quattro zampe come un animale. Un vero e proprio fenomeno da baraccone che suscitò la curiosità del pubblico, ma anche quello degli scienziati dell’epoca, che la considerarono come un corpo da abusare prima e da sezionare dopo, a riprova delle proprie convinzioni razziste.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha