title_news_large
domenica 12 agosto 2012

Immigrati: dalla gru al grande schermo

Salirono in cima alla gru nel cantiere della metropolitana in piazzale Cesare Battisti di Brescia e rimasero sospesi lassù, a 35 metri d’altezza, per diciassette giorni. Fu un’estrema forma di protesta quella dei sei sans papier bresciani, che nell’autunno del 2010 fecero sì che quella città diventasse un caso di cronaca nazionale. Un gesto spettacolare quanto clamoroso che impose alla pubblica attenzione (sindacati, amministrazione municipale, curia e coscienza civile) la condizione drammatica di immigrati alle prese con le loro storie di permessi di soggiorno, indigenza, precariato, domande respinte di emersione dal lavoro sommerso.
Su quei «giorni contati» il giovane regista bresciano Mario Piavoli ha girato un documentario, Con l’aria sotto i piedi, che verrà presentato in anteprima alla Festa di Radio Onda d’Urto martedì 14 agosto (ore 18.30 - presso lo stand Patchanka).

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha