title_news_large
sabato 1 settembre 2012

Venezia 69: Vautier restaurato

Oggi alle 17 in sala Perla, nella sezione Venice Classics, c’è un appuntamento da non mancare, vale a dire la proiezione di un classico del cinema francese postcoloniale, antagonista e antiegemonico. Mi riferisco a Avoir 20 ans dans les Aurès, film finzionale datato 1972 e firmato dal primo regista transalpino filo-algerino, René Vautier, già autore nel 1950 del documentario anticoloniale Afrique 50, che gli vale la condanna a un anno di prigione.

Autore di numerosi documentari e cortometraggi, fautore di un cinema politico e militante non conforme agli imperativi della ragion di stato francese, Vautier ha avuto un ruolo di facilitatore importante agli inizi del cinema algerino postcoloniale. La sua figura è stata riscoperta e rivalutata solo in anni relativamente recenti, ma molti dei suoi film sono scarsamente reperibili e poco conosciuti e studiati, soprattutto in Italia.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha