title_news_large
venerdì 21 settembre 2012

(S)oggetti migranti al Museo Pigorini

Giovedì 20 settembre 2012 è stata inaugurata a Roma presso il Museo Nazionale Preistorico Etnografico "L. Pigorini", piazza Guglielmo Marconi 14, la mostra [S]oggetti migranti. Dietro le cose le persone, una grande mostra sulle migrazioni che si potrà visitare fino al 2 aprile 2013.

All’interno dell’esposizione è previsto anche lo spazio Idee migranti con le due installazioni La parola è bussola di Giacomo Sferlazzo e Costanza Ferrini, e Viaggio ’39 / ’49 / 15.000k varsaviacortina a cura del Museo Ettore Guatelli di Ozzano Taro.

La parola è bussola di Giacomo Sferlazzo e Costanza Ferrini in collaborazione con l’associazione Askavusa di Lampedusa presenta oggetti, vestiti, libri, scarpe, foto, lettere, utensili appartenuti ai migranti, legni di barche recuperati sulle spiagge di Lampedusa provenienti dalle imbarcazioni arrivate, ma anche da quelle mai approdate. Frammenti di oggetti e di storie che testimoniano il passaggio di persone protagoniste di viaggi spesso drammatici verso l’Europa.
L’installazione proposta dagli autori fa parte di un progetto finalizzato alla restituzione delle memorie migranti attraverso la costituzione, nell’isola siciliana, di un Museo delle Migrazioni.
Fonte: Roma Multietnica

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha