title_news_large
domenica 20 gennaio 2013

Django Unchained: stop alle bambole

I produttori di Django Unchained, l’ultimo film di Quentin Tarantino, hanno annunciato l’interruzione della produzione e vendita delle bambole che raffigurano i protagonisti del film. Le action figure di Django, Candie, Broomhilda e degli altri personaggi offenderebbero gli afroamericani. Le bambole, destinate a clienti di età superiore ai 17 anni, darebbero un’immagine offensiva della schiavitù, tema centrale del film che nonostante le critiche ha ottenuto cinque candidature all’Oscar.
"Django è un film per adulti - spiega l’attivista dei diritti civili K.W. R Tulloss - ma le statuine sono per ragazzi e non vogliamo che nessuno si diverta giocando con gli schiavi".
Intanto online è caccia agli ultimi esemplari, mentre sale il prezzo che i collezionisti sono disposti a pagare per avere almeno uno dei sei pezzi.

Fonte: Repubblica.it

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha