title_news_large
martedì 22 gennaio 2013

Bebè: in libreria dal 23 gennaio

Sarà distribuito in libreria dal 23 gennaio, per Feltrinelli Real Cinema, il film Bebè di Thomas Balmès (Dvd + Libro Figli del mondo, a cura di Emilia Bandel).

Il film di Thomas Belmès, da un’idea del produttore, attore e regista Alain Chabat, porta lo spettatore nel cuore di culture molto differenti per catturare i momenti più emozionanti, divertenti, spensierati, allo stesso tempo unici e universali, dei primi mesi di vita.
Quattro Paesi, quattro bebè, dalla nascita ai primi passi: si chiamano Ponijao, Bayarjargal, Mari e Hattie e vivono in Namibia, in Mongolia, in Giappone e negli Stati Uniti.

“Un bambino è la forma più perfetta di essere umano”, scrive in un racconto Vladimir Nabokov, cristallizzando in una frase l’eterna magia della riproduzione. Il film di Balmès è un viaggio silenzioso attorno al mondo dei bambini, il montaggio per immagini e colori del turbine di sensazioni che li plasmano nel primo anno di vita, un miracolo d’apprendimento che non conosce latitudine: Hattie e Ponijao, Mari e Bayarjargal, da San Francisco a Bayanchandmani, da Tokyo a Opuwo, imparano a camminare nel mondo con la stessa sfrontata leggerezza, frantumando con la forza inesorabile della natura le differenze tra Oriente e Occidente, tra Nord e Sud.

Perché basta guardare un bambino per ritrovare la fiducia nel genere umano.

Nel libro Figli del mondo, a cura di Emilia Bandel, sono contenuti anche uno studio comparato dei modelli educativi parentali e una riflessione sul genitore “quasi perfetto” di Bruno Bettelheim.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha