title_news_large
domenica 10 febbraio 2013

Hedy Krissane scopre l'Aspromonte

Aspromonte, in sala dal 31 gennaio, segna il debutto nel lungometraggio di Hedy Krissane, attore e regista tunisino (classe 1971), italiano d’adozione. Un inizio volutamente e totalmente calato nella realtà di un’Italia meridionale spesso raccontata solo da cronaca nera e pregiudizi.

Un imprenditore della Brianza Torquato Boatti, per realizzare l’affare immobiliare della sua vita, ha bisogno della firma del fratello Marco (musicista) cointestatario, con il quale non corre buon sangue. Torquato cercando suo fratello scopre che si trova in Aspromonte con la sua band per un tour musicale e lo raggiunge. I due si incontrano e litigano, dopodiché Torquato cerca di rivedere il fratello ma sembra che sia scomparso e si convince che sia stato rapito. Parte così con una jeep ed una guida del Corpo Forestale dello Stato, percorrendo in lungo ed in largo l’Aspromonte, dove si scontra - con effetti estranianti e comici - con una realtà complessa e per lui incomprensibile: un mondo insospettato, una natura incantata, antichi mestieri e lingue (come quelle grecanica), per arrivare a capire la scelta del fratello “misteriosamente (e felicemente) scomparso”.

Il soggetto del film è di Tonino Perna, docente di Sociologia economica all’Università di Messina e presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte, che nel 2002 ha scritto il saggio Aspromonte. I parchi nazionali nello sviluppo locale (Bollati Boringhieri).

Aspromonte è in sala grazie alla distibuzione indipendente Cineclub Internazionale di Paolo V. Minuto.

Vai al sito del film

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha