title_news_large
domenica 26 maggio 2013

Palma d'oro al franco-tunisino Kechiche

Una Palma d’Oro annunciata e meritatissima quella al film del franco-tunisino Kechiche, un premio che non può che essere accolto con entusiasmo da chi, come noi di Cinemafrica, non solo ha amato il suo ultimo film (vedi recensione) ma ha apprezzato il regista fin dagli esordi con L’Esquive.
È dunque La vie d’Adèle - Chapitre 1 & 2 il vincitore della 66. edizione del Festival di Cannes. A convincere la giuria, presieduta da Steven Spielberg, è stato il film di Abdellatif Kechiche che racconta la storia d’amore fra due ragazze, interpretate da Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos, anche loro "comprese" nel premio, in via del tutto eccezionale.
Il regista e le due attrici sono saliti sul palco tra applausi, lacrime e commozione, per ricevere il massimo riconoscimento dall’attrice Uma Thurman.
Il film sarà distribuito in Italia da Lucky Red: speriamo presto e anche in versione originale con i sottotitoli.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha