title_news_large
lunedì 3 giugno 2013

Pelle bianca, pelle nera domani su ARTE

Saranno trasmessi domani martedì 4 giugno su Arte (canale Sky 492), in versione francese, due interessanti documentari che indagano sull’identità razziale dopo la seconda guerra mondiale. Per non dimenticare.

Alle ore 22.30 è in programma 1948: Du sang blanc pour l’Afrique du Sud (74’), film che racconta come numerosi bambini tedeschi "di origine ariana garantita" furono adottati da famiglie boere in Sudafrica, per preservare la supremazia dei bianchi in un paese che aveva da poco introdotto l’apartheid. Precisamente l’8 settembre 1948 sbarcano a Cape Town 83 ragazze e ragazzi tra i 2 e i 14 anni, orfani di padre e di madre, bianchi e di religione protestante. Nel 1951, il primo ministro Malan, lui stesso padre adottivo di una piccola tedesca, fa votare una legge che prevede la cancellazione delle vere origini di questi bambini. Ma quasi 50 anni più tardi, in un libro pubblicato nel 1992, la verità verrà a galla...

Alle 23.45 è invece in programma Brown Babies. Père GI, mère allemande (52’), documentario che ricostruisce la storia di più di 7.000 bambini di madre tedesca e padre americano che furono adottati da coppie afroamericane negli Stati Uniti, sempre dopo la seconda guerra mondiale. Nella Germania sconfitta, la nascita dal 1945-1946 di numerosi bambini dalla pelle nera, figli di madri tedesche e padri afroamericani dell’esercito americano, fa scandalo. In un paese ancora fortemente razzista, è difficile per una ragazza madre allevare da sola un bambino nero. La situazione imbarazza in realtà sia il governo tedesco che le autorità americane, tanto che entrambi incoraggiano l’adozione all’estero di questi bambini nati fuori dal matrimonio. Nel 1951, infine, l’operazione "Brown Babies" vede più di 7.000 bambini adottati da coppie afroamericane negli USA, ma, in un paese in cui ancora esiste la segregazione razziale, questi bambini continuano ad essere considerati cittadini di serie B.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha