title_news_large
domenica 8 settembre 2013

Venezia 70. White Shadow Leone del Futuro

Tempo di verdetti e commenti. Come è noto, il Leone del futuro - Premio Venezia Opera prima, dedicato alla memoria del produttore Luigi De Laurentiis, è stato attribuito a White Shadow di Noaz Deshe, film che batte tre bandiere (Italia, Germania, Tanzania) ed era stato presentato dalla Settimana Internazionale della Critica. Il riconoscimento era particolarmente ambito dai giovani cineasti in selezione ufficiale perché è arricchito da un premio di 100.000 dollari, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore. Il parterre produttivo è piuttosto nutrito, se è vero che il film, realizzato in coproduzione tra l’italiana Asmara Films (Ginevra Elkann) e le tedesche French Exit (Matthias Luthardt) e Chromosom Filmproduktion (Alexander Wadouh) ha tra i suoi produttori esecutivi anche Ryan Gosling e tra i produttori associati Eva Riccobono.

White Shadows è stato premiato da una giuria internazionale presieduta da Haifaa Al Mansour e composta da Amat Escalante, Alexej German Jr., Geoffrey Gilmore, Ariane Labed e Maria Sole Tognazzi. Il film racconta la piaga della persecuzione nei confronti degli albini, particolarmente virulenta in Tanzania, dal punto di vista di un ragazzo che cerca di sfuggire a un destino segnato per quanti come lui, a causa della pigmentazione diafana, vengono inseguiti da bande di assassini senza scrupoli pronti a farli a pezzi e a rivenderli sul mercato come lugubri portafortuna. Il film di Deshe, che ha trascorso diversi mesi in Tanzania prima di girare, è stato molto apprezzato anche dalla platea degli accreditati, in virtù di una regia sicuramente di grande forza espressiva. Abbiamo motivato qualche riserva sull’approccio fenomenologico ed espressionistico insieme scelto dal regista, nella nostra recensione, alla quale vi rimandiamo (qui).

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha