title_news_large
domenica 24 novembre 2013

Tutti di premi di Verona

Si sono chiusi i battenti sul 33° Festival del Cinema Africano di Verona, anche se nei prossimi giorni torneremo su alcuni dei film in programmazione. Segnaliamo i premi principali attribuiti dalle varie giurie.

PANORAMAFRICA
Miglior lungometraggio: LES ENFANTS DE TROUMARON di Harrikrisna & Sharvan Anenden.
Per la qualità del soggetto e dei dialoghi. La fotografia in perfetta consonanza con le atmosfere e gli ambienti della vicenda. L’intensità della recitazione, soprattutto dei ruoli femminili. Un puntuale montaggio che mantiene la narrazione sempre nella giusta tensione. Sono questi tutti gli elementi del film coordinati da un’attenta regia che unisce uno sguardo sia verso le problematiche sociali che verso i sentimenti umani individuali.

AFRICA SHORT
Miglior Cortometraggio: QUAND ILS DORMENT di Maryam Touzani
La tenerezza della vicenda narrata attraverso gli occhi di una bambina che, con disincanto e dolcezza, viene a contatto per la prima volta con il tema della morte, rende il filmato un poetico momento cinematografico. Una pellicola realizzata con estrema grazia, con poche linee essenziali e necessarie, che compone una delicata e commovente opera cinematografica.

AFRICA DOC
Miglior Documentario: ESPOIR VOYAGE di Michel K. Zongo
Il documentario narra le vicende di milioni di africani verso la Costa d’Avorio attorno negli anni Novanta e lo fa senza rinunciare al linguaggio proprio della cinematografia africana. La narrazione non cede alle lusinghe dei ritmi occidentali del racconto per immagini ma difende orgogliosamente i tempi musicali di “largo e lento” tipici della cultura orale africana.

PREMIO DEL PUBBLICO 2013: PARFUMS D’ALGER di Rachid Benhadj

PREMIO SEZIONE VIAGGIATORI E MIGRANTI
LE MONDE EST COMME CA di Fernand Melgar
Per la forza e la profondità con cui ha raccontato la vergogna dei respingimenti e il dramma della perdita della dignità umana quando vengono negati i diritti universali della persona.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

FESCAAAL 2019: Tezeta e le piccole zebre del MiWY

La grande novità di questa 29a edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina di Milano è la nascita di uno spin-off, un vero e (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha