title_news_large
mercoledì 15 gennaio 2014

Bouchareb in concorso a Berlino

La voie de l‘ennemi (Two Men in Town), nono lungometraggio del regista franco-algerino Rachid Bouchareb, è stato selezionato tra i film in concorso al prossimo Festival di Berlino.
Interpretato dall’afroamericano Forest Whitaker e scritto dal regista con Olivier Lorelle (vincitore del César 2007 della miglior sceneggiatura per Indigènes dello stesso Bouchareb) e lo scrittore Yasmina Khadra, il film è incentrato sul personaggio di Garnett (Whitaker) che, dopo 18 anni di reclusione in Nuovo Messico, ha una sola idea in testa: reinserirsi nella società e condurre una vita normale. Ma il passato lo perseguita.

La "via del nemico" è un rito indiano utilizzato dai Navajo contro i fantasmi delle persone estranee alla tribù uccise in combattimento, e per estensione un atto di "magia" che respinge la sfortuna.

Nominato tre volte all’Oscar del miglior film straniero con Poussières de vie nel 1996, Indigènes nel 2007 (vincitore del premio dell’interpretazione maschile a Cannes nel 2006) e Hors-la-loi nel 2011, Rachid Bouchareb ha anche partecipato alla competizione berlinese nel 2001 (Little Sénégal) e nel 2009 (London River).

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha