title_news_large
lunedì 27 gennaio 2014

Esthetu in mostra a Berlino

Il 31 gennaio si apre a Berlino, in coincidenza significativa con il festival, un’importante mostra del videoartista Theo Eshetu. Poliedrico inventore di immagini in movimento che travalicano formati e formule spettacolari, reduce da una residenza annuale a Berlino, Eshetu espone per la prima volta nella capitale la sua monumentale videoinstallazione The Return of the Axum Obelisk (2009) alla daadgalerie, purtroppo ancora mai mostrata nel nostro Paese, e che costituisce probabilmente la sua opera più ambiziosa e folgorante.

Concepita su impulso dell’UNESCO per celebrare la restituzione dell’obelisco di Axum all’Etiopia, dopo più di settant’anni di permanenza a Roma, davanti alla sede della FAO, ex-ministero delle colonie, l’installazione, composta di quindici monitor, riprende il tema della narrazione visiva tradizionale della regina di Saba per restituire tutta la ricchezza delle implicazioni politiche e simboliche che hanno caratterizzato l’evento, attraverso un’orchestrazione formale e patemica di grandissimo impatto.

Il 5 febbraio, la daadgalerie ospiterà un incontro dell’artista con Koyo Kouoh e Bonaventure Soh Bejeng Ndilkung.

Info: daadgalerie.de

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha