title_news_large
venerdì 9 maggio 2014

FCAAAL 2014: Jean-Marie Teno

Questa edizione segna anche il ritorno dell’impegnato regista franco-camerunese Jean-Marie Teno con il suo Une feuille dans le vent.

Il regista incontra per caso la figlia di Ernest Ouandié, un attivista politico del Camerun che si era battuto negli anni ’50 e ’60 per l’indipendenza del suo paese ed era stato poi assassinato nel 1971 dalle autorità camerunesi.
Da qui comincia un viaggio nel passato, dove il dramma politico si intreccia a quello personale, nel ricostruire la dolorosa storia di Ernestine, che non ha mai conosciuto il padre. Le conseguenze psicologiche del colonialismo possono essere ben più insidiose di quelle economiche.

Un film da non perdere: oggi alle 16 all’Auditorium San Fedele.

Vai alla scheda del film

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

JCC: due premi per Fatwa

Si è da poco conclusa la 29ma edizione delle Journées Cinématographiques de Carthage a Tunisi, il più importante festival di cinema dedicato alle (...)

Siamo con MEDITERRANEA

Mediterranea è una piattaforma di realtà della società civile arrivata nel Mediterraneo centrale dopo che le ONG, criminalizzate dalla retorica (...)

Atlantico Festival

Arriva al centro sociale TPO di Bologna - il 22 e 23 settembre - la prima edizione di ATLANTICO, un festival che intende esplorare e valorizzare (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha