title_news_large
domenica 20 luglio 2014

Blaxploitalian: Kuwornu e il cinema afroitaliano

Sono iniziate a Roma le riprese di Blaxploitalian, il nuovo documentario di Fred Kudjo Kuwornu, regista italo-ghanese già segnalatosi per i suoi primi lavori Inside Buffalo (sui contingenti black american che hanno contribuito nel ’43-’45 a liberare il nostro paese dall’occupazione nazifascista) e 18 ius soli (sulla lotta delle seconde generazioni per il riconoscimento del diritto di cittadinanza).

Stavolta Fred ha deciso di affrontare la questione della condizione degli attori/attrici e filmmaker africani di nascita o d’origine che hanno attraversato la storia del cinema italiano e tuttora contribuiscono a renderlo meno provinciale e ombelicale, scontrandosi con le diffidenze di produttori e autori italiani doc.

Ci sentiamo vicini a questo progetto non solo per il soggetto ma perché Il film prende le mosse dichiaratamente dal libro L’Africa in Italia (2013), curato da Leonardo De Franceschi e a cui hanno collaborato tanti dei nostri autori e redattori storici, dalla codirettrice Maria Coletti ad Alice Casalini e Simone Moraldi.

Alcuni di noi sono stati intervistati dallo stesso Fred, che in questi giorni ha visto scorrere davanti al suo obiettivo protagonisti chiave di questa storia segreta del cinema italiano che è tuttora cronaca viva: Salvatore Marino, Jonis Bascir, Iris Peynado, Harold Bradley, Denny Mendez, Livio Beshir, e tanti altri seguiranno.

A breve Fred partirà con una campagna di crowdfunding su Indiegogo, necessaria per finanziare le riprese da effettuarsi all’estero, tra Gran Bretagna e Stati Uniti. Vi terremo puntualmente informati sullo stato della lavorazione.

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

FESCAAAL 2019: Tezeta e le piccole zebre del MiWY

La grande novità di questa 29a edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina di Milano è la nascita di uno spin-off, un vero e (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha