title_news_large
domenica 23 novembre 2014

L'Africa non pervenuta al Torino FilmFest

Dal 21 novembre è in corso la 32ma edizione del Torino Film Festival, diretta da Emanuela Martini. Proiezioni, incontri ed eventi si susseguiranno fino al 29. Il cambio di gestione - ma Paolo Virzì rimane "guest director - non ha aperto spiragli significativi all’Africa e alle sue diaspore, né dietro né davanti alla cinepresa, né nella stanza dei giurati.

Poco o nulla da segnalare allora. Ci preme sottolineare nella competizione documentari Branco sai preto fica (Fuori i bianchi, dentro i neri), presentato come un interessante esperimento di cinema del reale con innesti di fantascienza distopica: il contesto è quello di un Brasile violento in cui la polizia infierisce con violenza in una festa da ballo frequentata da soli neri, producendo gravi lesioni a due uomini. La regia è dell’ex-calciatore Adirley Queirós.

Nella sezione corti, spazio a un giovane filmmaker torinese d’adozione e di origini costaricane, Guido Nicolás Zingari, che gira in un villaggio dell’entroterra togolese Il mare una storia di piccola speranza nel futuro che passa per la scuola, protagonista un giovane di ventiquattro anni che si misura con l’esame di terza media.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

JCC: due premi per Fatwa

Si è da poco conclusa la 29ma edizione delle Journées Cinématographiques de Carthage a Tunisi, il più importante festival di cinema dedicato alle (...)

Siamo con MEDITERRANEA

Mediterranea è una piattaforma di realtà della società civile arrivata nel Mediterraneo centrale dopo che le ONG, criminalizzate dalla retorica (...)

Atlantico Festival

Arriva al centro sociale TPO di Bologna - il 22 e 23 settembre - la prima edizione di ATLANTICO, un festival che intende esplorare e valorizzare (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha