title_news_large
martedì 7 aprile 2015

Un fumetto e un film per raccontare l'immigrazione

Se ti chiami Mohamed, traduzione di Les Mohamed, è un romanzo grafico di Jérome Ruillier che arriva in Italia in questi giorni grazie alla casa editrice Il Sirente con il patrocinio di Amnesty International Italia.
Basato sulla raccolta di testimonianze del documentario e del libro di Mémoires d’immigrés di Yamina Benguigui, il volume di Ruillier, tradotto da Ilaria Vitali, ricostruisce con semplicità e immediatezza la storia dell’immigrazione maghrebina in Francia dal 1950 a oggi.
"Il clima nauseabondo creato da alcuni partiti politici e l’abuso di stereotipi mi ha fatto venire voglia di cominciare questo lavoro sulla storia dell’immigrazione maghrebina che fa integralmente parte della storia della Francia - spiega il disegnatore -. "Non ho legami particolari con la storia del Maghreb, a parte che mio padre ha fatto la guerra di Algeria - racconta ancora l’autore nato nel 1966 in Madagascar - Ma sono stato fortemente attratto dalle testimonianze di Yamina Benguigui. Lei riesce a dar voce alle persone, a mettere gli esseri umani dove altri mettono i numeri". "
Fonte: Ansamed (Francesca Bellino)

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha