title_news_large
lunedì 13 aprile 2015

Rivoluzione Zanj on demand dal 18 aprile

Dal 18 aprile sul canale on demand di FilmTv sarà possibile guardare in streaming un bellissimo film, presentato al Festival di Roma nel 2013 ma mai distribuito in sala e dunque pressoché inedito in Italia: Rivoluzione Zanj del cineasta algerino Tariq Teguia.

Storia e realtà sono un po’ più complesse dei titoli di giornali. Ad esempio: mai sentito parlare degli Abbasidi? Della loro eredità simbolica narra Rivoluzione Zanj, storia di un giornalista di Algeri, Ibn Battuta che mentre indaga sui conflitti sociali e interetnici algerini trova le tracce delle antiche e dimenticate rivolte degli “Zanj”, schiavi africani di origine subsahariana, contro il califfato degli Abbasidi, avvenute in Iraq tra l’VIII e il IX secolo.

Cosi FilmTv presenta la diffusione in streaming del film:

“In modo non del tutto narrativo il film racconta della memoria offuscata di un passato che pare sopravvivere nella luce confusa del mito, e invece fu realtà. Ma attraverso la spettrale recherche del giornalista, riflette sulle “rovine del contemporaneo” (specie a livello di immaginario, citando il suo maestro Godard), sul sogno infranto del panarabismo, sull’aspirazione a una rivolta nuova, questa volta culturale, minacciata dal sempre più incipiente caos mediorientale e dal capitalismo occidentale.
Rivoluzione Zanj è un film diverso da quelli ai quali ci abitua il cinema più convenzionale. Per questo è da non perdere.”

Qui il link a FilmtVOD:
http://streaming.filmtvod.com/

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha