title_news_large
mercoledì 15 luglio 2015

Successo per il RomAfrica Film Festival

Sono più di tremila le persone che dal 9 all’11 luglio hanno partecipato alla Prima Edizione del RomAfrica Film Festival, il Festival del cinema africano tenutosi a Villa Borghese, a Roma. La gente ha affollato le proiezioni serali nell’arena all’aperto – riempiendo anche il grande prato di fronte allo schermo in occasione della proiezione di L’Atleta e di Timbuktu – ma anche le sale della Casa del Cinema nelle varie proiezioni pomeridiane di film, documentari, corti e videoclip.

“E’ stato un successo che è andato al di là anche delle nostre più rosee aspettative e che ci spinge a lavorare sin da subito per una prossima edizione ancora più ricca” ha detto Cleophas Adrien Dioma, presidente del Raff, e organizzatore di Ottobre Africano.

E se la grande partecipazione di pubblico era in qualche modo attesa per proiezioni come Timbuktu o l’etiope Difret, passati anche nelle sale italiane seppur per poco tempo, gli organizzatori si sono mostrati sorpresi nel vedere le sale stracolme per proiezioni più complesse come le due ore di Video Arte (che raccoglieva i lavori di 14 artisti di altrettanti paesi dell’Africa sub-sahariana) o i documentari Maasai e Dignity.

Tra le sorprese del Festival da segnalare anche il grande apprezzamento per alcuni film passati in anteprima nazionale, il film guineano Morbayassa (che, girato tra Dakar e Parigi, racconta la storia di una madre alla ricerca di una figlia abbandonata da giovane e il rapporto conflittuale tra Africa e Occidente) e il marocchino Fièvres (potente dramma generazionale e di integrazione) che ha vinto il Fespaco di quest’anno.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha