title_news_large
mercoledì 9 settembre 2015

Venezia72: i premi Final Cut

Dalla Mostra di Venezia si annunciano i primi premi. Si è infatti conclusa l’8 settembre - organizzata dal Festival International du Film d’Amiens, dal Festival International du film du Friburg e dal Festival del cinema africano, d’Asia e America Latina di Milano - la sezione/premio Final Cut in Venice, pensata per sostenere e dare visibilità a progetti cinematografici provenienti dai paesi africani e del medio oriente.
In concorso c’erano sei progetti e, tra i quattro vincitori, ben tre sono africani, di cui due realizzati da donne.
A collezionare più premi è stato Zaineb Hates the Snow (Zaineb odia la neve), della regista tunisina Kaouther Ben Hania, che si è aggiudicata 10mila euro per la postproduzione, tre finanziamenti per creare copie digitali del film con sottotitoli in italiano e in inglese e, infine, un contributo per l’acquisizione dei diritti di messa in onda da Rai Cinema.
Ali, the Goat and Ibrahim (Alì, la capra e Hibrahim), opera dell’egiziano Sherif Elbendary, ha racimolato invece 30mila euro per la postproduzione, gli effettivi visivi e la color correction.
Mentre House In the Fields (La casa nei campi) della marocchina Tala Hadid, ha vinto due premi da 15mila euro ciascuno.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

JCC: due premi per Fatwa

Si è da poco conclusa la 29ma edizione delle Journées Cinématographiques de Carthage a Tunisi, il più importante festival di cinema dedicato alle (...)

Siamo con MEDITERRANEA

Mediterranea è una piattaforma di realtà della società civile arrivata nel Mediterraneo centrale dopo che le ONG, criminalizzate dalla retorica (...)

Atlantico Festival

Arriva al centro sociale TPO di Bologna - il 22 e 23 settembre - la prima edizione di ATLANTICO, un festival che intende esplorare e valorizzare (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha