title_news_large
domenica 29 novembre 2015

26 JCC. I premi prima del coprifuoco

La cerimonia di chiusura dalla 26ma edizione delle Journées Cinématographiques de Carthage si è svolta nella serata di sabato 28 novembre dalle 17 alle 20, in modo da concludersi in tempo per il coprifuoco in vigore in tutta la Tunisia. Dal palmarès di questa 26ma edizione, estrapoliamo i premi andati a film e cineasti africani, segnalando la consueta e minuziosa ripartizione fra le varie aree geografiche dello scacchiere africano, con una certa penalizzazione per l’Africa orientale, corno d’Africa e paesi di lingua portoghese. Da rilevare i riconoscimenti tributati ad A peine j’ouvre les yeux, The Endless River, Much Loved e Madame Courage.

Competizione ufficiale lungometraggi
· Tanit d’oro: L’Orchestre des aveugles (Mohamed Mouftakir, Marocco)
· Tanit d’argento: The Endless River (Oliver Hermanus, Sudafrica)
· Tanit di bronzo: A peine j’ouvre les yeux (Leyla Bouzid, Tunisia/Francia/Belgio)
· Premio della giuria: Much Loved (Nabil Ayouch, Marocco)
· Premio del miglior attore: Adlane Djemi per Madame courage (Algeria)
· Premio della miglior attrice: Maïmouna N’diaye per L’Oeil du cyclone (Burkina Faso)

Competizione ufficiale cortometraggi
· Tanit d’oro: Diaspora (Alaeddin Abou Taleb, Tunisia)
· Tanit d’argento: Terremere (Aliou Sow, Senegal)
· Tanit di bronzo: Lmuja (Omar Belkacemi, Algeria)

Competizione per le opere prime
· Tanit d’oro Tahar Chriaa: Fi rassi rond-point (Hassen Ferhani, Algeria)

· Premio della giuria TV5 Monde
ex-aequo A peine j’ouvre les yeux (Leyla Bouzid)
Necktie youth (Sibs Shongwe, Sudafrica)

· Menzione speciale della Giuria: Le Puits (Lofti Bouchouchi, Algeria)

Competizione ufficiale documentari
· Tanit d’oro : Fi rassi rond-point (Hassen Ferhani, Algeria)

Carthage Ciné-Promesses
· Premio della giuria CNCI: Discipline (Christophe M. Saber, Egitto)

Premi paralleli:

· Menzione speciale della giuria UGTT e Prix FIPRESCI: A peine j’ouvre les yeux (Leyla Bouzid)

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha