title_news_large
domenica 22 maggio 2016

If Only I Were That Warrior alla Pisacane

Giovedì 26 maggio alle 17 ultimo appuntamento di Le città (in)visibili alla Scuola Pisacane (via dell’Acqua Bulicante 30) con la proiezione del film If Only I Were That Warrior di Valerio Ciriaci.
Vincitore come miglior documentario italiano al Festival dei Popoli di Firenze, il film prende spunto dal famigerato monumento a Graziani eretto ad Affile e cerca di riannodare il filo della Storia e delle storie, per cercare di fare i conti con un passato coloniale rimosso e mai veramente elaborato.
12 Agosto 2012: il comune di Affile (RM) inaugura un monumento dedicato al gerarca fascista Rodolfo Graziani, generale durante la Guerra d’Etiopia del 1935 e primo viceré della nuova colonia. La notizia raggiunge la stampa internazionale e suscita un indignato scalpore. A Graziani viene imputato l’uso delle armi chimiche e il ricorso a violenti rappresaglie contro la popolazione civile. Crimini di guerra per per cui non fu mai processato, e che appartengono indelebilmente alle più oscure e controverse pagine del colonialismo italiano. Le comunità etiopi in tutto il mondo si mobilitano e organizzano proteste che dagli Stati Uniti arrivano fino ad Affile. A 75 anni dalla caduta dell’impero coloniale italiano, nuove generazioni di etiopi e di italiani si confrontano su un passato tormentato e ancora irrisolto.
Al termine del film, incontro con Gabriele Moriconi del Collettivo di Affile e Mulu Ayele Belay della Comunità Etiopica.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha