title_news_large
martedì 23 maggio 2017

Cannes 70. Eyebe torna con "Fatti insoliti"

Per il terzo anno, dopo Massimiliano (2014) e Il primo che passa (2016), Martin Patrick Ndong Eyebe torna allo Shorts Film Corner di Cannes con un suo corto. In questa edizione numero 70, il regista camerunese, residente da anni a San Marino, porta Fatti insoliti, un apologo agrodolce che invita a riflettere sui condizionamenti che subiamo davanti all’incontro con l’altro, bombardati quotidianamente da servizi e talk show ansiogeni, giocati sul tema della criminalizzazione di migranti e richiedenti asilo. Fatti insoliti ruota intorno a un provino, protagonista Sara, una giovane attrice italiana. In un parcheggio si imbatte in un nero e, sentendosi minacciata, reagisce chiudendosi in macchina.

Circondandosi di una troupe di interpreti non professionisti e tecnici fidati, Ndong Eyebe continua per la sua strada di indipendenza produttiva ma lavora da anni a un progetto di lungometraggio d’esordio per il quale avrà bisogno di una rete di sostegno ben maggiore rispetto a quella di cui ha potuto godere finora a San Marino. Il suo percorso lo abbiamo esplorato con un articolo lo scorso anno. Per saperne di più su "Fatti insoliti" vi rimandiamo alla pagina Facebook. Qui potete trovare il trailer.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha