title_news_large
lunedì 6 novembre 2017

JCC28. Fiocco rosa per la Cineteca Tunisina

Abbiamo più volte rilanciato informazioni su iniziative connesse alla salvaguardia del patrimonio cinematografico tunisino, recentemente ancora più frequenti a causa dell’impegno di Mohamed Challouf, inesauribile organizzatore culturale e documentarista, da sempre costruttore di ponti fra Tunisia, Italia ed Europa. Siamo quindi particolarmente felici di apprendere che sta per essere siglato l’accordo che sancirà ufficialmente la nascita della Cineteca Tunisina, nell’ambito del Centro Nazionale del Cinema e dell’Immagine, che verrà sistemato all’interno della Città della Cultura, la cui apertura è prevista nel marzo 2018.

La realizzazione di questo progetto, atteso da tutta la categoria, si concretizzerà con la ratifica di una convenzione di partenariato con la Biblioteca Nazionale che assicurerà la conservazione e la salvaguardia del patrimonio cinematografico.
In occasione della firma di questo protocollo di accordo, da parte di Chiraz Laatiri e di Raja Ben Slama, rispettivamente direttrici generali del Centro Nazionale del Cinema e dell’Immagine e della Biblioteca Nazionale, un punto informazione per la stampa verrà allestito martedì 7 novembre, alle 10, presso l’Hotel Majestic (avenue de Paris - Tunisi), nell’ambito delle 28me Journées Cinématographiques de Carthage.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

RomaFF12. Prendre le large

Il lavoro e le migrazioni sono i due temi che Gaël Morel affronta da una insolita nel suo ultimo film, Prendre le large, presentato nella (...)

JCC 28. Mustafa Z

Mustafa Z di Nidhal Chatta mette in scena un uomo ordinario alla vigilia delle prime elezioni libere tunisine post rivoluzione e l’attore (...)

JCC28. Même pas mal

Ripubblichiamo la nostra recensione da Cannes, in occasione della presentazione del film alle Journées Cinématographiques de Carthage (Tunisi, 4-11 (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha