title_news_large
giovedì 12 aprile 2018

Cannes 71: Wanuri Kahiu al Certain Regard

Il primo film keniano nella selezione ufficiale del Festival di Cannes: l’onore della prima volta va alla regista Wanuri Kahiu, con il suo film Rafiki.
Dopo un brillante esordio con l’opera prima From a Whisper (2009) e il pluripremiato corto di science-fiction Pumzi, la regista porta nella sezione Un Certain Regard una sorta di "Romea e Giulietta", la storia d’amore tra due ragazze i cui padri sono rivali politici e che devono superare il pregiudizio e la discriminazione per stare insieme, per poi trovarsi a dover scegliere fra felicità e sicurezza.
Rafiki è ispirato al racconto di Monica Arac de Nyeko, Jambula Tree (2007), che era ambientato in Uganda: nell’adattarlo nella realtà keniana, la regista ha dato molto spazio alla musica e alla moda, tratteggiando la realtà quotidiana di un quartiere di Nairobi.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Afriche in movimento sulla Croisette

Una presenza ancora una volta minoritaria, ma molto importante, quella di film e cineasti/cineaste afrodiscendenti nella prossima edizione del (...)

Il giovane Karl Marx

Dal 5 aprile ha raggiunto finalmente anche le sale del nostro paese l’ultima fatica di Raoul Peck, Il giovane Karl Marx (Le Jeune Karl Marx, (...)

Contromano

Uscito il 29 marzo per 01 Distribution in 300 copie, Contromano di Antonio Albanese ha avuto un discreto weekend d’apertura, con oltre 700 mila (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha