title_news_large
martedì 22 luglio 2008

Arriva il Durban International Film Festival

Inizia domani la 29. edizione del Durban International Film Festival (23 luglio - 3 agosto), tra i più importanti festival del Sudafrica e di grande rilevanza internazionale, con più di 200 film provenienti da 95 paesi. Con il motto “Love Films Hate Xenophobia” (amate i film odiate la xenofobia), ancora una volta il festival si apre alla diversità culturale ed al dialogo tra i film africani e i film dei più acclamati registi internazionali.
Film d’apertura sarà la prima africana del film Jerusalema di Ralph Ziman, un gangster thriller ambientato tra le strade di Johanessburg. Mentre, tra i film africani in cartellone, ricordiamo innanzitutto alcune anteprime mondiali: Nothing But The Truth di John Kani, basato sul suo omonimo dramma; My Black Little Heart di una regista di Durban, Claire Angelique; uMalusi, diretto da Mlandu Sikwebu e prodotto oltreché fotografato da Jahmil X.T. Qubeka.
Inoltre, tra gli altri film africani in programma, segnaliamo Zimbabwe del sudafricano Darrell James Roodt, Victimes de nos richesses del maliano Kal Touré, The World Unseen della regista e scrittrice sudafricana Shamim Sarif, Divizionz del collettivo ugandese Yes! That’s Us e Triomf di Michael Raeburn.
Ben otto le opere italiane presenti quest’anno nel cartellone del DIFF, tra cui Corazones de mujer di Davide Sordella e Pablo Benedetti e Zulu incontra il jazz di Ferdinando Vicentini Orgnani.
Per il programma completo, andate al sito del festival.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha