title_news_large
sabato 6 settembre 2008

Venezia 65: menzione Signis a Gerima

Il Premio Signis 2008, attribuito ogni anno alla Mostra di Venezia dall’associazione cattolica mondiale per la comunicazione con sede a Bruxelles che festeggia quest’anno i 60 anni di presenza al Lido, è stato attribuito ieri al film anti-bellico di Kathryn Bigelow, The Hurt Locker.
La giuria internazionale Signis – di cui facevano parte anche gli italiani Raffaella Giancristofaro e Federico Pontiggia – ha inoltre assegnato due Menzioni Speciali: all’iraniano-americano Amir Naderi per Vegas: Based on a True Story e all’etiope Haile Gerima per Teza, con la seguente motivazione: «Una riflessione nello stile del cinema d’autore sul recente passato dell’Etiopia e le speranze e le sfide per il suo futuro. Un film che evidenzia il conflitto tra ideologia e vita privata attraverso l’esperienza di un intellettuale africano».
Un primo importante risultato, aspettando il Leone…

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha