title_news_large
martedì 7 ottobre 2008

I premi del Festival di Namur

L’Africa non è riuscita ad aggiudicarsi i primi posti nel Palmarès della 23. edizione del Festival International du Film Francophone di Namur, in Belgio, nonostante il presidente della giuria ufficiale fosse quest’anno proprio uno tra i maggiori autori del cinema africano contemporaneo, Abderrahmane Sissako. E così, nel corso della serata di chiusura del 3 ottobre, il Bayard d’Or è andato a Puisque nous sommes nés di Jean-Pierre Duret e Andrea Santana (Francia/Brasile), un film che certo deve avere molti meriti se ha conquistato svariati altri riconoscimenti, tra cui il Premio del Pubblico.
Unica consolazione per il cinema africano, il Premio per la Migliore Interpretazione Maschile, andato a Mohamed Majd per il film En attendant Pasolini del regista marocchino Daoud Aoulad Syad.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha