title_news_large
lunedì 19 gennaio 2009

Haiti chérie a Berlino

Il prossimo Festival di Berlino (5-15 febbraio 2009) prevede anche una sezione particolare dedicata al tema del cibo, "Culinary Cinema". Il programma, nell’ambito della Berlinale, propone cinque lungometraggi, cinque documentari e quattro cortometraggi che saranno affiancati da esperienze gastronomiche e dibattiti.
In cartellone anche l’italiano Claudio Del Punta con il film Haiti chérie, che affronta il tema dello sfruttamento nelle grandi piantagioni di canna da zucchero attraverso la storia di una giovane coppia di haitiani che vive in uno dei batey della Repubblica Domenicana, enormi recinti nei quali i lavoratori delle piantagioni di canna da zucchero vivono isolati dal resto del mondo, in uno stato molto vicino a quello della schiavitù.
Nel programma di "Culinary Cinema" altri due film italiani: Pranzo di Ferragosto di Gianni Di Gregorio e Terra madre di Ermanno Olmi, mentre una giornata sarà dedicata ai bambini, con What’s On Your Plate di Catherine Gund, che vede protagoniste due ragazzine afroamericane a New York.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha