title_news_large
mercoledì 21 gennaio 2009

La Porte du soleil a Fuori Orario

La Porte du soleil (Bab el Shams, 2004) del regista egiziano Yousry Nasrallah, acclamato film-viaggio nella memoria antica e recente del popolo palestinese, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo fiume dello scrittore libanese Elias Khoury (edito in Italia da Einaudi), sarà proiettato il prossimo venerdì 23 gennaio alle ore 01.55 su Fuori Orario (Rai Tre), in versione originale con i sottotitoli italiani. Una messa in onda necessaria, che è anche una prima visione televisiva.
Mentre le pagine di storia hanno registrato nelle ultime settimane altro orrore ed altro sangue di civili versato impunemente, La porte du soleil (La porta del sole) ci coinvolge in più di cinquant’anni di conflitto israelo-palestinese, forse per la prima volta dal punto di vista dei palestinesi, del loro viaggio forzato dai campi della Galilea ai campi profughi del Libano attraverso durezze, speranze e amori. Un film epico e corale, intensamente politico e poetico nell’intreccio delle storie personali di quattro personaggi: Younès, combattente, trincerato in Libano, clandestino nel suo paese; Nahila, la sua giovane sposa, in fuga senza fine con il suo popolo senza terra; Khalil, che accudirà Younès, in coma, a Beirut; Shams, che Khalil amava e fu giustiziata dai suoi compagni d’armi…
Yousry Nasrallah – cui abbiamo dedicato la sezione Lezioni di Cinema di Panafricana 2005, con la proiezione integrale di La Porte du soleil – è forse l’allievo più eretico e talentuoso di Youssef Chahine (che lo ha prodotto con la sua Misr) ed è tornato di recente alla ribalta internazionale con il nuovo film L’Aquarium (Genenet al asmak), presentato in anteprima alla Berlinale nella sezione Panorama e poi nei principali festival internazionali.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha