title_news_large
domenica 22 febbraio 2009

Spirit Awards all'insegna dell'intercultura

In attesa di sapere i vincitori della notte degli Oscar, la California ha celebrato il cinema indipendente con la 24. cerimonia degli Spirit Awards, che si è svolta oggi sulla spiaggia di Santa Monica.
Nel Palmarès anche due film all’insegna dell’intercultura: il Premio al Miglior Regista è infatti andato a Tom McCarthy per The Visitor (L’ospite inatteso), mentre il Premio al Miglior Film Straniero è stato attribuito al francese Entre les murs (La classe) di Laurent Cantet.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha