title_news_large
martedì 17 marzo 2009

Visioni panafricane al RIFF di Roma

Arriva al Nuovo Cinema Aquila, sotto la direzione artistica di Fabrizio Ferrari, l’ottava edizione del Roma Independent Film Festival (19-27 marzo 2009), festival che offre una panoramica intercontinentale sul cinema indipendente. Al centro di questa edizione sono i temi sociali, come emerge dalla giornata dedicata ai documentari: DocumentaRiff, l’evento che con storie e immagini provenienti da ogni parte del mondo (Palestina, India, Cina, Ecuador, Cambogia, Mauritania, Cuba) presterà particolare attenzione alle donne e ai bambini vittime della povertà, della guerra e dell’abuso. A giudicare i film in concorso, una giuria internazionale di tutto rispetto: Valentina Cervi, Sabrina Impacciatore, i Manetti Bros, Paul Zonderland (Direttore Generale di Walt Disney Studio Motion Pictures Italia), il produttore Umberto Massa, il giornalista Ahmad Rafat, il regista italo-algerino Rachid Benhadj e la giornalista e documentarista Milena Kaneva.
Tra i lungometraggi stranieri, il bellissimo Hunger (Gran Bretagna) dell’afro-inglese Steve McQueen, vincitore della Caméra d’Or a Cannes per la Migliore Opera Prima, e Sing for Darfur (Olanda/Spagna) di Johan Kramer, applauditissimo al Tokyo International Film Festival, che inaugura il festival come film straniero nella Opening Night del festival, venerdi 20 marzo.
Tra gli altri titoli di interesse panafricano in cartellone, segnaliamo due cortometraggi italiani, Bab al Samah di Francesco Sperandeo e Live Mauritania di Cristiano Barbarossa, e inoltre: il lungometraggio statunitense Behind the Wheel di Tao Ruspoli, Cody Lucich e James Wade; il lungometraggio ungherese Another Planet di Ferenc Moldoványl; il corto Mona (Egitto/Germania) di Agnes Rossa; il corto spagnolo Harraga di Eva Patricia Fernández e Mario de la Torre; il corto The Damned of the Sea (Belgio) di Jawad Rhalib; il lungometraggio spagnolo Tapologo di Gabriela & Sally Gutiérrez Dewar; il corto algerino Il se sont tus di Khaled Benaissa.

Vai al programma integrale del festival

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha